GIOVANNI ALLEVI, DALLA MUSICA ALL'EQUILIBRIO DELLA LUCERTOLA