Cultura e trasformazione urbana Stampa
Scritto da Redazione   
Mercoledì 15 Maggio 2013 00:00

urbanaVenerdì 17 maggio 2013 alle ore 9.30, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Affari ai Giureconsulti, si terrà il convegno “Milano. Cultura e trasformazione urbana. Una città in evoluzione”, organizzato dall’Associazione Civita e dalla Camera di Commercio di Milano, alla presenza di Pier Andrea Chevallard, Segretario Generale Camera di Commercio di Milano, Bernabò Bocca, Vice Presidente Associazione Civita e Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura Comune di Milano. 

 

Dedicato a politiche culturali e sviluppo urbano, l’incontro trae spunto dal IX Rapporto Civita, dal titolo CITYMORPHOSIS Politiche culturali per città che cambiano - curato da Marco Cammelli, Professore di Diritto amministrativo presso l’Università di Bologna e Presidente della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, e Pietro Antonio Valentino, Docente di Economia Urbana presso l’Università di Roma “La Sapienza” ed edito da Giunti Editore – incentrato sul rapporto tra città e Cultura: un tema strategico per la definizione di politiche innovative per uscire dalla crisi del mondo Occidentale.  

La Città produce Cultura, e la Cultura diviene, così, un elemento-chiave, per lo sviluppo della città perché crea reddito, occupazione e identità che la rende unica e diversa dalle altre.. In questa occasione, esperti e rappresentanti delle Istituzioni, delle imprese e del mondo della Cultura, sono chiamati a confrontarsi sul ruolo strategico che, quest’ultima, può rivestire nella crescita e nella ridefinizione urbana di una città come Milano che, come si evince dal volume, sembra emergere, fra i nostri centri, come la più “creativa”, nonché quella che maggiormente sembra puntare sulla Cultura come settore trainante di un nuovo modello imprenditoriale.  

Arte, design, impresa, moda, spazi culturali e grandi eventi: simboli dello stile di una città in continua evoluzione e dalla forte vocazione cosmopolita nonché elementi capaci di produrre effetti concreti in termini di benessere, integrazione e crescita per il tessuto sociale ed economico locale. Questi i principali temi intorno ai quali sarà animato il dibattito diviso in due sessioni; una prima - introdotta e moderata da Pietro A. Valentino - incentrata sulle politiche pubbliche di sviluppo urbano ed una seconda dedicata al ruolo e alle iniziative dei privati in ambito culturale, moderata da Sergio Enrico Rossi, Dirigente Area Sviluppo del Territorio e del Mercato della Camera di Commercio di Milano.

 

PROGRAMMA CONVEGNO 

Saluti

Pier Andrea Chevallard, Segretario Generale Camera di Commercio di Milano 

Bernabò Bocca, Vice Presidente Associazione Civita

Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura Comune di Milano  

PRIMASESSIONE

Introduce e modera

Pietro A. Valentino, Curatore IX Rapporto Civita “Citymorphosis. Politiche culturali per città che cambiano” e docente di Economia Urbana, Università di Roma “La Sapienza” Proiezione del filmato Citymorphosis 

 

Interventi

LA CULTURA IN VISTA DELL’EXPO 2015 A MILANO 

Davide Rampello, Art Director Pavillon Expo 2015 

CONDIZIONI E STRATEGIE PER LO SVILUPPO DI MILANO     

Roberto Camagni, Professore Ordinario Economia Urbana Politecnico di Milano 

DESIGN E TRASFORMAZIONE URBANA: PROSPETTIVE PER MILANO 

Arturo Dell’Acqua Bellavitis, Presidente Triennale Design Museum     

Nicola Russi

Docente “Laboratorio di Progettazione Urbanistica” Politecnico di Milano 

DARE LE SPALLE AL DUOMO

Gianni Biondillo

Scrittore e architetto 

SECONDA SESSIONE

SPAZI CULTURALI A MILANO: L’IMPEGNO DELLE IMPRESE PER LA CULTURA 

Modera e conclude

Sergio Enrico Rossi, Dirigente Area Sviluppo del Territorio e del Mercato, Camera di Commercio di Milano 

Interventi

GALLERIE D’ITALIA - PIAZZA SCALA   

Andrea M. Massari, Responsabile Beni Archeologici e storico-artistici Intesa Sanpaolo  

FONDAZIONE NICOLA TRUSSARDI 

Barbara Roncari, Responsabile della Produzione 

MUSEO KARTELL 

Elisa Storace, Curatrice 

COLLEZIONE BRANCA

Marco Ponzano, Curatore 

GALLERIA CAMPARI

Paolo Cavallo, Direttore