MOSTRE, I PRERAFFAELLITI SBARCANO AL MAR DI RAVENNA Stampa
Scritto da Redazione   
Domenica 07 Marzo 2010 00:00
 “I preraffaelliti e il sogno italiano. Da Beato Angelico a Perugino, da Rossetti a Burne-Jones”. E’ questo il titolo della grande mostra inaugurata a Ravenna presso il Mar (Museo d’Arte della città di Ravenna) il 28 febbraio e che rimarrà aperta fino al 6 giugno, per poi passare - dal 15 settembre al 5 dicembre all’Ashmolean Museum di Oxford.   L’esposizione, curata da Colin Harrison, Christopher Newall, Claudio Spadoni e promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna e dall’Ashmolean Museum di Oxford con il sostegno della Fondazione Cassa di risparmio di Ravenna, intende indagare il ruolo artistico e culturale dell’Italia per quel movimento chiamato "preraffaellita"; la prima mostra organizzata in Italia sul movimento nel suo complesso. La mostra seguirà due temi principali: l’interesse da parte dei preraffaelliti per la letteratura e l’arte italiane, con l’esposizione di importanti capolavori di Beato Angelico, Perugino e altri, e la loro rappresentazione del paesaggio italiano. La mostra includerà cartoni e disegni preparatori per questo progetto, visti raramente in pubblico. Saranno anche rappresentati lavori di scuola etrusca di pittori che seguirono e furono ispirati dal pittore e patriota italiano Giovanni Costa. L’evento si tiene sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e gode dei patrocini dell’Ambasciata britannica, del Ministero per i Beni e le attività culturali, della Regione Emilia-Romagna e della Provincia di Ravenna.