Commercio trai tempi di lavoro e di vita Stampa
Scritto da Antonio Franzi   
Lunedì 14 Settembre 2009 00:00
I nuovi orari di lavoro del settore commerciale, con l’allungamento delle aperture serali e durante le festività, stanno diventando un’importante leva di marketing e di vantaggio competitivo. Occorre allora contemperare al meglio le esigenze di consumatori, imprenditori e dipendenti. Da qui la necessità di un approfondimento su un argomento di grande rilievo.

Congressi “Ville Ponti” di Varese (inizio ore 9.30). In quell’occasione verranno presentati i risultati di una ricerca sul tema “Il Commercio tra Tempi di Lavoro e Tempi di Vita” promossa dalla Camera di Commercio in collaborazione con i sindacati Cgil-Cisl-Uil e il supporto delle associazioni di categoria Uniascom e Confesercenti. Uno studio realizzato congiuntamente dall’Istituto per la Ricerca di Milano e dall’Università Carlo Cattaneo di Castellanza – riprende Amoroso – e motivato dal rilievo non solo economico bensì anche sociale di un fenomeno sempre più diffuso a livello internazionale, collegato anche al concetto di qualità della vita.

Dopo i saluti introduttivi dello stesso presidente Bruno Amoroso, toccherà a Ornella Riccardi, del Coordinamento Donne dei sindacati Cigl-Cisl-Uil introdurre le motivazioni che hanno condotto a una ricerca i cui risultati saranno illustrati da Manuela Samek Ludovici, presidente dell’Istituto Ricerca Sociale di Milano e docente all’Università Cattaneo. Seguirà una tavola rotonda che coordinata dal giornalista varesino Franco Tettamanti, caposervizio al Corriere della Sera, vedrà la partecipazione di Gabriella Sberviglieri, consigliere di Parità della provincia di Varese, Carmela Tascone, segretario generale Cisl Varese, Francesco De Lorenzo, componente del Consiglio Camerale in rappresentanza dei consumatori, ed esponenti della piccola e della grande distribuzione e dei distretti del commercio della provincia di Varese. L’intervento conclusivo sarà invece affidato a Marco Molteni, componente della Giunta Camerale in rappresentanza dei lavoratori.  

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al Servizio “Cultura e Relazioni d’Impresa” della Camera di Commercio di Varese (tel. 0332/295.365-337  – e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.