MAECI, “VIVO D’ARTE”: CONCORSO-PREMIO DEDICATO AI GIOVANI ARTISTI Stampa
Scritto da Redazione   
Giovedì 28 Marzo 2019 00:00

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), in collaborazione con la Fondazione Romaeuropa, e con la partecipazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) bandiscono la prima edizione del Premio Vivo d’Arte – Arti performative, un concorso-premio annuale per giovani artisti al di sotto dei 36 anni di età nelle discipline del teatro, della musica e della danza contemporanee, riservato ad artisti di nazionalità italiana residenti stabilmente all’estero da almeno due anni. L’iniziativa intende valorizzare in chiave contemporanea, coniugandoli, due tratti distintivi dell’Italia nel mondo: la sua creatività e la capacità delle sue eccellenze artistiche di esprimersi anche al di fuori dei confini nazionali. A tal fine vuole promuovere collaborazioni e contaminazioni tra gli artisti italiani all’estero e il tessuto culturale dei paesi ospitanti, che si concretizzino in un’opera in grado di integrare quanto più possibile le varie discipline della musica, del teatro e della danza. Il progetto vincitore del Premio, scelto a giudizio insindacabile della Commissione di cui all’Art. 6, sarà rappresentato in prima nazionale, nell’ambito della prossima edizione del Romaeuropa Festival, che si terrà a Roma dal 18 settembre al 24 novembre 2019. Il concorso ‘Vivo d’arte’ valorizza: - il talento dei nostri giovani connazionali all’estero; - l’attività di integrazione tra artisti italiani e scena culturale del paese di residenza; - la rete di artisti italiani all’estero; - l’attenzione verso la nuova mobilità italiana. Vi saranno due distinte sezioni: una dedicata alle arti performative e la seconda a quelle visive. Requisiti previsti: a) essere di nazionalità italiana; b) essere iscritti all’AIRE da almeno due anni; c) non avere compiuto i 36 anni di età; d) essere comprovati artisti in settori specifici. La scadenza prevista per inviare progetto e materiale è fissata al 31 marzo 2019. Per maggiori info sul bando è possibile consultare: https://romaeuropa.net.