2020 anno Rodariano Stampa
Scritto da Mauro Bardaglio   
Martedì 11 Febbraio 2020 13:45

Il primo mese dell’anno rodariano è stato piuttosto movimentato, e ha visto un susseguirsi di progetti e importanti novità. Prima di esaminare ciò che è stato vorremmo però porre tutta l’attenzione sul primo evento di particolare importanza che si svolgerà ad Omegna, patria del più grande scrittore italiano per l’infanzia: il 14 febbraio 2020 alle ore 20,45 si terrà l’inaugurazione dell’anno rodariano. Nel corso dell’evento verrà presentato il programma delle iniziative organizzate per Rodari 2020 e verranno svelati i molti partner di livello nazionale.
Ci sarà, poi, una sorpresa, che sta richiamando l’attenzione da tanti parti di Europa... Seguiranno presto nuove informazioni sui nostri canali web e social.
Per quanto riguarda le attività svolte nel mese appena trascorso, va in primis segnalata la trasferta del Direttore del Parco della Fantasia, Alberto Poletti, presso Todi, dove ha partecipato al convegno “La Fantastica lezione di Gianni Rodari” nella giornata di sabato 11 gennaio. A seguire, una delegazione formata dai professori Pino Boero e Walter Fochesato e dalle animatrici del Parco è stata protagonista prima a Venezia (ospite dell’Associazione Culturale Teste Fiorite il 18 gennaio) e poi ad Alessandria, nell’ambito del Festival “Librinfesta” (25 gennaio). In entrambi i casi la formula proposta è stata quella, ormai collaudata, del corso di formazione “Con Gianni Rodari: percorsi di cultura e animazione”.
Sempre in gennaio, ha preso invece il via la terza edizione del concorso “Scrittori in erba”, promossa dall’associazione Dragolago in collaborazione con il Comune di Omegna, l’Istituto Comprensivo Beltrami della città cusiana, l’associazione culturale Mastronauta e il Parco della Fantasia. Si tratta di un’iniziativa che travalicherà i confini nazionali, coinvolgendo alcune scuole della Georgia e della Bulgaria gemellate con i Consigli Comunali dei Ragazzi piemontesi (maggiori dettagli e informazioni sul bando edito dal sito dell’Associazione Mastronauta: www.mastronauta.it). Siamo poi onorati di segnalare come la febbre “rodariana” abbia contagiato anche il Touring Club Italiano, che ha dedicato ben dieci pagine del suo magazine di gennaio al lago d’Orta e alle ormai prossime celebrazioni del compleanno dello scrittore in un articolo a cura di Luca Bonora (le fotografie sono invece di Susy Mezzanotte).
Si stanno inoltre chiudendo proprio in questi giorni alcuni partenariati con festival, fiere, saloni, case editrici ed emittenti nazionali, che renderanno Omegna il vero e proprio fulcro delle celebrazioni del centenario.