Lino Guanciale è il protagonista de La classeoperaia va in paradiso Stampa
Scritto da Redazione   
Lunedì 12 Marzo 2018 10:07

Sabato 17 alle ore 20.30 e domenica 18 marzo alle ore 17 la Sala Teatro LAC ospita La classe operaia va in paradiso, nuova produzione di Emilia Romagna Teatro Fondazione. Lo spettacolo, che si ispira liberamente all’omonimo celebre film di Elio Petri , è diretto da Claudio Longhi e scritto da Paolo Di Paolo.

Lino Guanciale, attore dalla solida formazione teatrale, volto noto al grande pubblico per essere stato il protagonista di fortunate fiction televisive, ne è il protagonista, accanto a un bel cast di nove attori.

La classe operaia va in paradiso sviluppa una sapida e feroce dialettica tra passato e presente, affidando a Guanciale la parte che fu di Gian Maria Volontè vale a dire quella dell’operaio Lulù Massa, odiato da colleghi per il suo attaccamento al lavoro che rasenta lo stakanovismo, e parimenti osannato e sfruttato dai padroni della fabbrica. Costruito partendo dalla sceneggiatura di Elio Petri e Ugo Pirro, lo spettacolo si sviluppa grazie al lavoro drammaturgico di Paolo Di Paolo, giovane scrittore e giornalista che riesce nel difficile intento di amalgamare la scrittura con un impianto musicale ricco e articolato che viene affidato agli stessi attori qui anche musicisti.

Alla sua uscita nelle sale cinematografiche, nel 1971, La classe operaia va in paradiso, provocò un aspro dibattito nella sinistra italiana, mettendone in discussione l’identità ideologica e l’effettiva capacità di rappresentanza del proletariato.

La classe operaia va in paradiso nella rilettura registica di Longhi, tocca tasti grotteschi e velenosi, talora drammatici; uno spettacolo che intende offrire uno spunto di riflessione su una fase politica e culturale che ha segnato la storia recente dell’Italia...