MAURO CARBONOLI RACCONTA 50 ANNI DI TEATRO Stampa
Scritto da Francesca Motta   
Lunedì 18 Novembre 2019 00:00

Un volume che trasversalmente racconta cinquant’anni di un’Italia passata dalla disperazione del dopoguerra all’ubriacatura degli ultimi anni del secolo, attraverso una quantità incredibile di personaggi, una cura maniacale nello scrivere e nel descrivere passioni, amori, storie, fatti, spettacoli, compagnie, teatri, luoghi. Mercoledì 20 novembre, alle 17.30, Mauro Carbonoli presenta al Teatro della Pergola di Firenze il suo libro “Anche a dispetto di Amleto – Cinquant’anni di teatro e altro”, a cura di Davide Pietroniro (Aracne editrice). Un mémoire che si legge come un romanzo, un classico della letteratura russa. Insieme all’autore, saranno presenti il M° Ruggero Cappuccio, la Prof.ssa Teresa Megale, il Direttore Generale della Fondazione Teatro della Toscana Marco Giorgetti. La scena teatrale italiana del secondo Novecento ha subìto numerosi cambiamenti e vissuto un periodo estremamente florido. L’avvento della regia, la nascita dei teatri stabili, il cooperativismo – senza dimenticare la grandezza trascinatrice degli attori, delle compagnie e degli autori – hanno coinvolto un pubblico sempre più vasto e spinto le istituzioni a riconoscere l’importanza del teatro e a organizzare il settore. Mauro Carbonoli è stato partecipe e protagonista del mutamento, prima sulle scene, poi nel retroscena come organizzatore. Anche a dispetto di Amleto rievoca – in tono amichevole e colloquiale, con qualche momento di nostalgia, ma anche con tanta speranza per il futuro – i personaggi e le vicende che hanno permesso al teatro italiano di rinnovarsi e di entrare a pieno titolo nella modernità, tenendo il passo delle scene europee. Un libro che non può mancare nella biblioteca di chi fa, organizza, gestisce, o semplicemente si reca a teatro.