“BROKEN NATURE: DESIGN TAKES ON HUMAN SURVIVAL” Stampa
Scritto da Francesca Motta   
Giovedì 14 Maggio 2020 00:00

Alla fine non ha vinto, ma comunque la XXII Esposizione Internazionale di Triennale Milano “Broken Nature: Design Takes on Human Survival”, presentata dal 1° marzo al 1° settembre 2019 e curata da Paola Antonelli, porta a casa la nomination tra i finalisti dei Global Fine Art Awards (GFAA) nella categoria “Best Public or Outdoor Installation/Exhibition”, assegnati ieri da New York via Facebook.
Questa è la sesta edizione dei premi GFAA che ha riguardato le migliori proposte espositive del 2019 e ha visto selezionati 99 finalisti provenienti da 27 Paesi in rappresentanza di 6 continenti.
Il progetto GFAA durante il corso dell'anno segue la programmazione culturale in tutto il mondo, individuando le migliori mostre e installazioni. Il comitato di ricerca esamina più di 2.000 progetti all’anno, che vengono ulteriormente vagliati dal comitato di selezione. I giudici valutano tutti i candidati suddividendoli in tredici categorie, che vanno dall'arte antica al contemporaneo.
Oltre alle tredici categorie per cui la selezione è affidata alle giurie GFAA, ci sono due premi scelti dal pubblico “Youniversal” e “You-2”, che saranno assegnati la prossima settimana e in cui pure figurabo due mosre italiane: quella dedicata a Boldini a Ferrara e quella di Verrocchio a Firenze. 
“Broken Nature: Design Takes on Human Survival” è stato il titolo della XXII Esposizione Internazionale di Triennale di Milano, a cura di Paola Antonelli, Senior Curator del Dipartimento di Architettura e Design e Direttrice del Dipartimento Ricerca e Sviluppo al MoMA. Broken Nature è un’indagine approfondita sui legami che uniscono gli uomini all’ambiente naturale e che nel corso degli anni sono stati profondamente compromessi, se non completamente distrutti. Analizzando vari progetti di architettura e design, Broken Nature ha esplorato il concetto di design ricostituente e ha messo in luce oggetti e strategie, su diverse scale, che reinterpretano il rapporto tra gli esseri umani e il contesto in cui vivono, includendo sia gli ecosistemi sociali che quelli naturali.
L'esposizione era composta da una mostra tematica e da 21 Partecipazioni Internazionali che hanno offerto una proposta diversificata in termini di temi, prospettive, contesti e provenienze.
La prossima edizione dell’Esposizione Internazionale di Triennale Milano si terrà nel 2022.