Epilogo. L’arte contemporanea in India: tra Occidente e Cina Stampa
Scritto da Giovanni Rendina   
Giovedì 05 Aprile 2012 00:00

India . Meneguzzo 004Martedì 3 aprile 2012, Università della Svizzera Italiana, Auditorium .

Per l’ultima conferenza,del ciclo sull’India nell’ambito degli incontri primaverili d’arte “Altr’Arti 2012” è intervenuto un noto critico d’arte: Marco Meneguzzo , professore di Museologia e Storia dell’Arte dell'Accademia di Belle Arti di Milano. Una chiara ed esauriente esposizione del conferenziere ha immediatamente messo a proprio agio un pubblico attento e interessato a comprendere un mondo artistico per molti versi assai differente da quello europeo a noi di certo più familiare. ( A sinistra un momento della conferenza, a destra il Prof. M. Meneguzzo foto G. Rendina ).

India . Meneguzzo 012Considerazioni come: “ l’India è un sistema non ancora totalmente traghettato dalle sponde di un’arte folcloristica alla competizione dell’arte contemporanea globalizzata… appare fondamentale la passata influenza inglese sulle istituzioni indiane e sull’atteggiamento degli artisti nei confronti del proprio lavoro, … essere artista in India ha ancora un’aura vocazionale per mancanza di un vero mercato e di un business artistico ..”, fanno capire come il sistema dell’ arte indiana sia per ora allo stato embrionale e per certi versi ricalchi con maggiore fedeltà il sistema occidentale”. Il conferenziere ha anche ricordato come l’interesse in Europa per l’arte indiana sia dimostrato dall’allestimento di numerose mostre di arte indiana organizzate in Europa all’inizio di questo secolo. Ha iniziato la Saatchi Foundation di Londra con la mostra “Empire strikes again”, seguita da “India oggi” a Milano e al Centre Pompidou di Parigi “Paris Delhi Mumbai”(2011) e la mostra itinerante “Indian Highways” (2010-12). I numerosi interventi del pubblico a fine conferenza hanno favorito ulteriori approfondimenti e interessanti precisazioni, da parte del relatore anche sul rapporto tra artisti e collezionisti di tutto il mondo interessati all’arte del subcontinente indiano.