La prima moglie e altre cianfrusaglie Stampa
Scritto da Livia Boghetti   
Lunedì 26 Dicembre 2016 00:00

Arto Paasilinna, ex guardaboschi, ex giornalista, ex poeta, uno degli scrittori finlandesi più conosciuti nel suo Paese e all’estero, ci propone il suo nuovo libro "La prima moglie e altre cianfrusaglie", con l’inconfondibile humor nordico. Romanzo piacevole e divertente sia per lo svolgimento di fatti che per i personaggi improbabili, stravaganti e sorprendenti collocati in vicende  ed avventure strabilianti, assurde e per questo avvincenti. Le situazioni sono narrate come del tutto normali, come parte della vita quotidiana, ma condite da gustosi dettagli tali da renderle del tutto verosimili e credibili. Missioni e progetti che riescono a compiersi con inspiegato ed inaspettato successo nonostante avversità e contrarietà. L’assicuratore  Volomari Volotinen, irriducibile collezionista, non specializzato però in un settore particolare, “gli andava bene tutto, a condizione che fosse raro ed antico. Si vantò di possedere tra l’altro il colbacco di Lenin e la dentiera del Maresciallo Mannerheim.”  È sposato con Laura Loponen, di vent’anni più vecchia di lui, ex ausiliaria di prima linea della Seconda Guerra Mondiale e ora maestra pasticcera che, con l’aiuto del marito si mete in proprio e lo asseconda amorevolmente nelle sue incursioni e ricerche di pezzi antichi e stravaganti.   Superba la descrizione della lotta del protagonista con l’orso perché “le reazioni di un uomo in pericolo di vita sono rapide ed efficaci” come efficace è la narrazione.                     

Oltre ai paesi scandinavi (Svezia, Danimarca, Norvegia e Finlandia, ma anche Olanda e Belgio), Iperborea pubblica la narrativa dell'area nederlandese, estone, islandese (incluse le antiche saghe medioevali) e dal 1998 una collana di saggi letterari per offrire al lettore spunti di approfondimento. Nel 2010 ha lanciato una nuova collana di gialli, Ombre, con alla base le scelte di sempre: l’attenzione alla scrittura, ai temi etici, sociali e politici del nostro tempo.

www.iperborea.com