Wicked al Teatro11 a Zurigo Stampa
Scritto da Chiara Marcon   
Domenica 19 Novembre 2017 00:00

web zuerich musical wickedStregoneria, amore, passione, incantesimi e malintesi, sono gli ingredienti magici che fanno di Wicked un musical che appassiona dal 2003, l’anno in cui è stato composto il libretto  da S. Schwarty, musicato poi da W. Holzmann.

La prima si è svolta in Svizzera al Teatro11 a Zurigo, spettacolare e curata scenografia e costumi impeccabili, hanno lasciato soddisfatto un pubblico critico come quello della premier di ogni spettacolo. Foto ufficio stampa.


È il 12º musical che più a lungo è stato rappresentato a Broadway e il 28º più a lungo rappresentato nella storia del teatro.

Diviso in due atti, questi sono i contenuti:

 

Atto I

Wicked01 1900pxLa storia parte dal paese di Oz  che è in festa, la malvagia Strega dell'Ovest è morta. Glinda, la strega buona del Nord, giunge nel paese dell'Ovest per rassicurarli dell'avvenuto decesso (No One Mourns the Wicked), ma incalzata dai cittadini confessa: conosceva personalmente la strega, ed era in realtà sua amica. Glinda inizia dunque il suo racconto della vera storia della strega dell'ovest, Elphaba, primogenita del governatore del paese dell'Est, nata con la pelle verde a causa di una relazione extraconiugale della madre con un amante, che le offrì, durante un incontro clandestino, il suo elisir di colore verde (No One Mourns the Wicked). Così Glinda torna con la mente ai tempi della scuola, al suo primo incontro con Elphaba e sua sorella minore Nessarose (costretta su una sedia a rotelle fin dalla nascita) all'Università di Shiz (Dear Old Shiz). Qui incontrano la Preside Morrible, che avendo notato il grande potenziale magico di Elphaba, la prende sotto la sua protezione e si offre di addestrarla personalmente all'uso della magia, con grande delusione di Glinda. Elphaba è esaltata dall'opportunità di avere un futuro radioso come assistente del Mago di Oz (The Wizard and I).


Glinda e Elphaba, a causa di un malinteso, si trovano costrette a dividere la stanza, e tra le due è subito attrito (What is this Feeling?). Uno degli insegnanti di Elphaba e Glinda, il professor Dillamond, è un Animale (ovvero un animale senziente, in questo caso una capra). Purtroppo qualcosa di terribile sta accadendo. Qualcuno crede che gli Animali non siano altro che carne da macello e ha un diabolico piano per togliere loro qualsiasi diritto e privarli anche dell'uso della parola (Something Bad).

Le ragazze fanno poi la conoscenza del principe Fiyero, studente svogliato e superficiale, che chiede subito un appuntamento a Glinda, bella e popolare (Dancing Through Life), battendo sul tempo un ragazzo Munchkin di nome Boq, infatuato di lei. Boq, su consiglio della Glinda stessa, invita Nessarose, la sorella disabile di Elphaba, convinto che con la sua buona azione attirerà l'attenzione di Glinda. Gli studenti si ritrovano così a ballare all'Ozdust, dove Glinda gioca uno scherzo di cattivo gusto ad Elphaba, consigliandole di portare il ridicolo cappello a punta di sua nonna. Ma Glinda si pente dello scherzo quando scopre che Elphaba, per ringraziarla di aver combinato un appuntamento per la sorella, ha interceduto con Madame Morrible per farla entrare, con lei, nella classe di Stregoneria. Le due ragazze si riappacificano e Glinda promette di aiutare Elphaba a diventare popolare (Popular).

Durante una delle lezioni il professor Dillamond annuncia che agli Animali non è più consentito insegnare a Shiz, e viene portato via. Elphaba è indignata e scatena i suoi poteri, liberando così anche il cucciolo di leone usato per dimostrare alla classe che gli animali in gabbia non imparano a parlare. Fiyero è stranamente affascinato da Elphaba e decide di aiutarla a liberare il leoncino. Tra i due sta nascendo qualcosa, ma Elphaba sa che è Glinda la ragazza perfetta per Fiyero (I'm not that Girl). Grazie ai suoi straordinari poteri, Elphaba viene convocata dal Mago di Oz nella sua Città di Smeraldo, e porta con sé la sua amica Glinda (One Short Day). Le due incontrano il Mago (A Sentimental Man), ma scoprono presto che in realtà non possiede alcun potere e vuole sfruttare quelli di Elphaba per i suoi loschi scopi: infatti, Elphaba enuncia un incantesimo che fa crescere le ali alle scimmie intrappolate dal Mago, che egli intende usare come spie. Elphaba si ribella e scappa con il libro di incantesimi, decisa a contrastarlo in ogni modo. D'ora in poi verrà ingiustamente accusata di essere pericolosa e crudele, il nemico pubblico numero uno. Glinda, invece, decide di restare e di lavorare per il Mago (Defying Gravity)


Atto II


Tempo dopo, Elphaba è ormai una fuggitiva conosciuta come la "Malvagia Strega dell'Ovest", Madame Morrible è la portavoce ufficiale del Mago e Fiyero è il nuovo capo delle guardie incaricato di stanare la strega, fidanzato con Glinda, totalmente assorbita dal suo ruolo di beniamina del popolo (Thank Goodness).

Elphaba nel frattempo cerca aiuto da sua sorella Nessa, che dopo la morte del padre è diventata governatrice del Paese dell'Est. Viene chiamata dal popolo la "malvagia Strega dell'Est" a causa dello stato di prigionia con cui tiene segregato Boq, di cui lei è ossessivamente innamorata. Elphaba non trova nulla se non altre accuse e recriminazioni; La sorella, infatti, la accusa ingiustamente di non aver mai mosso un dito per aiutarla. Elphaba incanta così le scarpette di rubino della sorella, permettendole di prendere l'uso delle gambe. Boq decide così di tornare da Glinda, ma Nessarose sottrae il Libro di incantesimi di Elphaba e tenta di ucciderlo, pentendosene (The Wicked witch of the East). Elphaba riesce a salvarlo solo trasformandolo in un uomo di latta, e quando Nessarose lo sveglia, fa cadere tutta la colpa su Elphaba. Ella corre dunque alla Città di Smeraldo per liberare le scimmie volanti. In città è in corso il ballo di fidanzamento di Glinda e Fiyero.

Wicked02 1900pxGiunta al castello di Kiamo Ko, per evitare che il suo amato soffra o venga ucciso, Elphaba lancia un incantesimo per proteggerlo, ripromettendosi di non commettere mai più una buona azione. Finora non le hanno causato altro che dolore e portato a disastri, quindi accetta pienamente il titolo di "Strega Malvagia" che le è stato affibbiato (No Good Deed). Intanto gli abitanti di Oz, incitati da Madame Morrible, partono per assediare il castello della Strega Malvagia (March of the Witch Hunters). Glinda corre ad avvertirla e le due si riconciliano (For Good).

Elphaba decide di affrontare i cacciatori di streghe, assicurandosi prima che Glinda sia ben nascosta e non veda niente di quello che sta per accadere. Dorothy getta dell'acqua addosso a Elphaba, che si scioglie tra grida strazianti. La folla festante lascia il castello e festeggia a gran voce la morte della Strega cattiva, mentre Glinda la piange in cuor suo. Inoltre, l'assistente-scimmia di Elphaba le consegna una bottiglietta verde che le apparteneva dalla nascita, unico cimelio della madre. Glinda ricorda di aver visto una bottiglia uguale solo nel castello del Mago. Si scopre quindi che egli era stato l'amante della madre di Elphaba, e quindi suo padre. Al castello, nel frattempo, Fiyero, diventato uno Spaventapasseri, apre una botola nascosta da dove esce Elphaba, illesa. Il loro piano ha funzionato e ora sono liberi di ricominciare a vivere lontano da Oz, anche se non potranno mai dire la verità a Glinda.

 

Una storia che appassiona, in un mondo fantastico che tutti conoscono perché il regno di Oz e le scarpette rosse di Dorotea hanno fatto sognare tantissime generazione, solo che la storia qui è un po’ diversa, non  c’è la fanciulla ingenua dell’arcobaleno, ma una donna determinata e molto intelligente, Elphaba, che nonostante la pelle verde, è un’ammaliatrice e affascinante strega, che alla fine ruba perfino il grande amore alla sua migliore amica Glinda. Un’eroina  moderna e furba, che dopo un inizio sotto tono, riesce a riscuotere dalla vita tutto quello che si era persa.


In questi giorni Wicked, è in programma Zurigo, fino alla fine dell’anno, non perdete l’occasione di scontrarvi con un drago sputa fuoco, ballare con delle scimmie alate, e tante musiche coinvolgenti. Info: www.musical.ch/de/wicked