Miss Saigon a Zurigo al Theater11 Stampa
Scritto da Chiara Marcon   
Martedì 04 Dicembre 2018 10:49

image004Grande successo di pubblico per Miss Saigon al Theater11 di Oerlikon, che  fino al 31 gennaio porta sul palcoscenico, una storia d’amore struggente e appassionate, e mette in risalto anche il vero problema che ha rappresentato l’invasione america a Saigon e al fatto che le ragazze avevano in mente solo di lasciare il paese e sposare qualche americano, favorendo poi la tratta di persone dall’occidente. Ispirato alla Madama Butterfly di Puccini, il musical tiene incollato lo spettatore per quasi tre ore, in un susseguirsi di cambi scenografici e colpi di scena, bellissime di musiche Schönberg, testi di Boublil e un libretto musicato per la regia di Hytner. La prima della struggente storia d’amore tra Kim e Chris è stata rappresentata a Londra nel 1989, e dopo più di quattromila performance ha chiusi i battenti nel 1999. Dal 1991, la produzione americana ha acquistato il format per il Broadway Theater, e dopo i Miserabili è stata la rappresentazione più visita, anche in America.  MISS SAIGON. Company. Photo Cameron Mackintosh

La trama è divisiva in due atti: 

Atto primo

La storia inizia un venerdì sera dell'aprile 1971 a Saigon. Nel Backstage del Dreamland (un locale equivoco frequentato da soldati americani) un gruppo di ragazze si sta preparando per lo spettacolo. Il proprietario del locale è un losco individuo che si fa chiamare "Engineer" porta una nuova ragazza, Kim, di 17 anni appena arrivata dalle campagne devastate dai bombardamenti dove ha perso l'intera famiglia.(Overture: Back Stage Dreamland)

L'imminenza della caduta di Saigon si fa sentire, e mentre le ragazze sperano di trovare un soldato americano che le porti fuori dal paese, Engineer spera di ottenere un visto per andare negli USA. Le ragazze entrano in scena e parte il concorso per votare "Miss Saigon".

Il locale è pieno di marines (The Heat Is On In Saigon). Tra loro due amici, Chris e John, preoccupati per l'andamento della guerra e l'avvicinarsi dei Viet Cong. Appena Kim entra in scena Chris resta colpito dalla ragazza, e chiede a John di presentargliela. Gigi (una delle ragazze del Dreamland) vince il titolo di "Miss Saigon" ed esprime la sua speranza di fuggire in USA per avere una vita migliore (The movie in my mind).

John paga Engineer per fare in modo che Kim e Chris prima si conoscano e poi passino la notte insieme (The Transaction/The Dance).

Al risveglio nella camera di Kim, Chris si accorge di quanto sia innamorato della ragazza proprio adesso che sta per lasciare Saigon (Why God Why?). Al risveglio della ragazza, Chris le offre del denaro, ma lei rifiutandolo gli racconta delle tragedie che ha vissuto, e che per lei non ci sarà futuro a parte quello offertole dal Dreamland (This Money's Yours).

Chris le chiede di vivere insieme (Sun and Moon) così decidono di dichiarare il loro amore secondo il rito vietnamita, davanti a tutti i loro amici.

MISS SAIGON. Sooha Kim 'Kim'. Photo by Johan PerssonChris chiama John all'ambasciata dicendo che rimarrà qualche giorno con Kim. John gli ricorda che gli eventi stanno precipitando e che saranno presto evacuati (The Telephone Song).

Gigi e le altre ragazze del bar organizzano la cerimonia "nuziale" (The Wedding Ceremony Dju Vui Vai) recitando le formule di rito davanti ai loro amici, ma durante la festa arriva Thuy il fidanzato di Kim (Thuy's Arrival). Deciso a riportarla al villaggio le ricorda le promesse di matrimonio decise dai loro genitori, ma Kim gli ricorda che i loro genitori sono morti e che le promesse non sono più valide. Thuy le predice l'imminente caduta di Saigon e la sua intenzione di farla comunque sua.

Chris conferma a Kim che la porterà in America promettendosi eterno amore (The Last Night Of The World).

Passano 3 anni. I Viet Cong festeggiano l'anniversario della presa di Saigon (The Morning of the Dragon). Engineer torna da tre anni di lavori forzati, anche se in fondo è rimasto lo stesso ambiguo personaggio di prima. Thuy, che è diventato Commissario del Popolo, raggiunge Engineer, e gli comanda di ritrovare Kim scomparsa tre anni prima, durante la presa di Saigon.

Kim intanto vive in una casupola con altre persone e, sognando di essere con Chris ogni notte, aspetta ancora che lui venga a prenderla per portarla in America. Dall'altra parte dell'Oceano Ellen dorme accanto a suo marito Chris e soffre per gli incubi che egli vive ogni notte ripetendo sempre "Kim" (I Still Believe).

Engineer riesce a rintracciare Kim (Back In Town) e a portare Thuy all'abitazione della ragazza. Thuy le conferma l'intenzione di volerla sposare, ma Kim le dice di essere ancora innamorata di Chris e di aspettarlo ancora. Thuy insiste e lei gli rivela che ha un bambino Tam, figlio del suo amore per Chris. L'orgoglio e la gelosia acceca Thuy che tenta di uccidere Tam. Kim si mette in mezzo, spara con una pistola e uccide Thuy (Thuy's Death/ You Will Not Touch Him).

Spaventata dall'accaduto Kim si mette alla ricerca di Engineer il quale è già tornato ai propri affari (If You Want To Die In Bed). Gli confessa l'accaduto e la volontà di lasciare il paese con Tam. Engineer sicuro che il figlio di Chirs possa procurargli un visto per l'America, riesce ad imbarcarsi con Kim e Tam su una barca di derelitti, diretta a Bangkok. Kim assicura Tam sul proprio futuro (I'd Give My Life For You).



Atto secondo

John lavora per un'associazione benefica "Bui-Doi" incaricata di rintracciare i figli dei soldati americani concepiti in Vietnam, durante la guerra (Bui Doi).

image001John comunica a Chris che Kim è viva, ed è a Bangkok rivelandogli anche del figlio Tam, finora a Chris sconosciuto. Chris è spaventato: sicuro che non avrebbe mai più rivisto Kim si è rifatto una vita con Ellen. John gli suggerisce di confessare la verità, e di trovare insieme una soluzione.

Nel frattempo Engineer lavora come portiere in un nightclub "Le Moulin Rouge" (What a Waste). John rintraccia sia lui che Kim dicendo loro che Chris sta arrivando, omette però che ora è sposato (Please/Chris Is Here).

Mentre Kim aspetta di rivederlo, si addormenta e le appare il fantasma di Thuy. Insieme ripercorrono i momenti della caduta di Saigon (Kim's Nightmare): appena John ottenne il visto per entrambi lasciò Kim a casa con la sua pistola. Le assicurò che avrebbe pianificato tutto, ma all'arrivo all'ambasciata trovò il panico. Gente attaccata ai cancelli e l'intera ambasciata in piena evacuazione. Nel caos Kim arriva quando i cancelli sono ormai chiusi e tra l'immensa folla non riesce a ritrovare Chris. Anche Chris la cerca disperatamente ma viene caricato con la forza sull'ultimo elicottero che lascia Saigon, lasciando così da sola Kim

Al risveglio Kim decide di andare a cercare Chris, ma invece dell'uomo trova Ellen e scopre così del matrimonio, vedendo andare in fumo tutti i suoi sogni e i suoi piani per sé e soprattutto per Tam (Room 317).

Ellen dal canto suo è molto preoccupata: non si aspettava di trovare una donna così innamorata e che sarà comunque parte della vita di Chris (Now That I've Seen Her). Chris la riassicura e dopo aver confessato tutti i suoi sentimenti per lei le dice di voler comunque prendersi cura di Tam assicurandogli il miglior futuro possibile a Bangkok (The Confrontation)

Kim intanto dice a Tam che vivrà una vita felicissima in America e prepara tutte le sue cose. Anche Engineer è certo di andare negli USA e già si vede nella terra delle mille opportunità (The American Dream)

Mentre Chris sta arrivando Kim fa uscire di casa Tam e si uccide con la pistola di Chris. Chris sentendo gli spari la raggiunge e Kim muore tra le sue braccia.


Foto Ufficio Stampa.

www.theater11.ch

www.musical.ch