Rocky Horror Show Stampa
Venerdì 14 Novembre 2008 00:00
foto_1.jpg
Presentato a Zurigo, al Teather11, dalla
Freddy Burger Management in cooperazione Howard Panter Company Limited e Michael Brenner, lo show che in tanti attendono, Rocky Horror Show, ma oramai  pochi mesi ci dividono dalla premiere del 13 gennaio 2009, con la regia di Richard O'Brien les enfant terrible dei musical. Il musical, non vuol essere una copia del celeberrimo film diretto da Sharman nel 1973, ma una rappresentazione degli stereotipi che servono a portare sul palco, tanti luoghi comuni, mitologie, un collage di temi e di personaggi che per tutto lo svolgimento della storia, cambieranno totalmente fino a prendere dagli sviluppi inaspettati.

Foto presentazione dello show. Matteo Rendina

foto_3.jpgSarà come leggere la storia di Hansel e Gretel, oppure mettere i protagonisti Brad e Janet nel giardino dell’Eden dove il peccato è rappresentato dall’inquietante dottor Frank. Infatti la storia racconta di due castissimi fidanzati, Janet Weiss e Brad Majors, si trovano con un guasto all'automobile in un bosco nel pieno di un temporale, mentre alla radio passa il discorso di dimissioni di Nixon. Cercano quindi aiuto in un vicino castello. Ad accoglierli ci sono l'inquietante maggiordomo Riff Raff e la domestica Magenta. Poco dopo si troveranno davanti ai Transilvani, eccentrici invitati alla festa del dottor Frank-N-Furter uno scienziato travestito, dalla movimentata vita sessuale nonché creatore di Rocky, “l'amante perfetto”. La storia continua a svolgersi nel castello, nel pieno di tradimenti e scoperte per i due fidanzatini perfetti, fino al quel momento. Verso la fine si viene a scoprire che Frank è un alieno proveniente dal pianeta Transexual della galassia Transylvania, atterrato sulla Terra con i servitori Riff Raff e Magenta, che nel finale si ribellano al padrone, lo uccidono insieme a Rocky e a Columbia e tornano sul pianeta natio con l'astronave che è lo stesso castello. Brad e Janet, invece, si trovano sperduti e confusi nella polvere lasciata alle spalle dal castello volante, in compagnia del loro professore, l'ufologo Dr. Everett Von Scott. La storia è raccontata da un narratore,esterno al palcoscenico, un criminologo che rievoca tutte le vicende. Non ci resta che andare a teatro, ma ricordatevi di portare con voi il kit necessario, carta igienica, un guanto per la mano destra, un cappellino, un giornale, una pistola ad acqua e dei coriandoli colorati…speriamo di esserci ricordati tutto, naturalmente all’ingresso, non dovete assolutamente farvi scoprire, meglio non farsi sequestrare l’attrezzatura dal personale di sorveglianza, e buon divertimento a tutti.

Rocky Horror Show -  13.01. bis 01.02.2009 -  www.theater11.ch