I prossimi appuntamenti della stagione del LAC Stampa
Scritto da Redazione   
Martedì 04 Febbraio 2020 00:00

I prossimi appuntamenti della stagione del LAC:
Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti e Paola Quattrini sono i protagonisti della commedia 
Se devi dire una bugia dilla grossaCattivini è uno spettacolo di cabaret in forma di concerto dedicato ai bimbi monelli.

Una serata tutta da ridere quella di sabato 8 febbraio alle ore 20:30 in Sala Teatro coSe devi dire una bugia dilla grossa, il celebre successo del commediografo inglese Ray Cooney, che nella sua versione italiana è stato un cavallo di battaglia della storica ditta Dorelli, Quattrini, Guida, Garrone. Un allestimento in cui, Luigi Russo, giovane ma già affermato regista, realizza un calco rigoroso della regia che a suo tempo realizzò Pietro Garinei: un omaggio dichiarato al grande artista nell’anno in cui ricorrono il centenario della nascita. Un lavoro che si ispira all’originale con la porta girevole, che di volta in volta diventa passaggio sia alla hall dell’albergo sia alle due camere da letto, dove hanno luogo le vicende di cui è protagonista il Ministro del Governo De Mitri, che vorrebbe intrattenere relazioni extraconiugali con una deputata del governo dell’opposizione

Un successo senza tempo dalla solida struttura comica di cui è protagonista un cast di volti noti come quello di Paola Quatttrini ancora una volta nei panni della moglie tradita dell’Onorevole, di Paola Barale nel ruolo dell’amante e di due attori brillanti come Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti.

Al Teatro Foce domenica 16 febbraio alle ore 16:00 va in scena Cattivini – Cabaret concerto per bimbi monelli, spettacolo di cabaret in forma di concerto pensato per bimbi di età compresa tra i 5 e gli 8 anni, che ci farà ridere, cantare e ballare, invitandoci a celebrare la vita giocando.
Scritto diretto e intepretato da Valentino Dragano, 
Cattivini è un omaggio a una fondamentale e imprescindibile caratteristica infantile: l’essere monelli. Il sovvertimento delle regole e la naturale inclinazione a “sbagliare per imparare”, viene qui espressa da canzoni che rispecchiano lo sguardo dei bambini sul mondo. Dragano dà prova delle sue qualità di polistrumentista suonando chitarra, pianoforte, batteria, sax, tromba, tutti strumenti che, seppure riprodotti in forma miniaturizzata, sanno essere sorgente di suoni grandi. Saranno loro i veri protagonisti di uno spettacolo in cui ascolteremo canzoni ricche di humor, nonsense e sopredenti trovate.

Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con LAC edu, Rassegna Senza Confini – Teatro Pan.

Informazioni e prevendita

Biglietteria LAC
Piazza Bernardino Luini 6 CH–6901 Lugano
+41 (0)58 866 4222 www.luganolac.ch Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Orari d’apertura
Ma–Do: 10:00–18:00