Botta e risposta con Stefano Benni Stampa
Scritto da Chiara Marcon   
Lunedì 02 Giugno 2014 06:44

Stefano Benni TorinoStefano Benni è una delle “penne” più sagaci e innovative italiane. Autore di vari romanzi e racconti di successo come Bar Spor, Saltatempo, Margherita Dolcevita, Il bar sotto il mare e tanti altri, dove in scenari immaginari e tramite personaggi fantastici, con neologismi e una forte satira, tratteggia con tratti precisi e veritieri la società italiana degli ultimi decenni. Molte le collaborazioni con il teatro, e carta stampata, gli hanno permesso nel tempo di raggiungere un pubblico sempre più vasto. I suoi lettori affezionati gli confermano il loro affetto, ad ogni sua pubblicazione. Nella foto a lato Stefano Benni foto Ufficio Stampa.

Stefano Benni sarà ospite della Società Dante Alighieri e dell’Istituto Italiano di Cultura a Zurigo, a Winterthur, mercoledì 04 giugno, dove presenterà la sua ultima raccolta di racconti “Pantera”. Prima del suo arrivo in Svizzera, ci ha concesso un botta e risposta, a conferma del suo soprannome, “lupo”, che da sempre lo lega alla sua terra d’infanzia e definisce il suo carattere.

 

 

1. Come ha scoperto la scrittura?

A scuola


2. Si ricorda il primo pezzo che ha scritto?

Il primo pezzo che ho scritto con l'intenzione di pubblicarlo è stato Viva Piva, per una rivista di Fruttero e Lucentini


3. Quale libro sta leggendo al momento?

Rileggendo le Moralità leggendarie di Laforgue

 


4. Tutti al giorno d'oggi possono pubblicare , non si rischia di abbassare la qualità , togliendo dei filtri importanti ?

Faccia questa domanda agli editori. Uno scrittore, se qualcuno dice che pubblica il suo libro, dice naturalmente di sì. E' l''editore che dovrebbe preoccuparsi di selezionare.


5. A quale opera tra tutte quelle scritte si è maggiormente legato e perché?

A tutte, sono la mia vita

 

6. Ci racconta la Sua amicizia con Daniel Pennac?

Siamo amici perché siamo diversi, lui è un filosofo e quasi classico, io un tormentato e irregolare


7. Quali sono gli scrittori italiani al momento da tenere in considerazione?

Le scrittrici più degli scrittori, la Mazzucco, la Murgia, la Vinci e tante altre


8. Ogni Sua pubblicazione è un successo come se lo spiega?

Non lo so. Forse perchè scrivo per i lettori, non per i premi


9. Ha uno strano soprannome "lupo", ci spiega come è nato e cosa ha di affinità con Lei ?

Diciamo che ho passato l'infanzia in un paese di montagna dove i lupi venivano fino alla porta di casa, e io come loro ero un po' selvatico.

10. Nei suoi scritti i personaggi sono immaginari inseriti in scenari fantastici, con essi fa sempre una satira raffinata ed intelligente della società attuale. Dove, maggiormente, prende spunto ed idee per i suoi scritti?

Mi basta uscire di casa.


11. Ci da velocemente tre consigli indirizzati a chi vuole intraprendere la Sua professione ?

Leggi e rileggi, scrivi e riscrivi, e cerca di essere sicuro se non sai fare meglio qualcosa d'altro


12. Un consiglio per scegliere un buon libro da leggere?

 

Nessun consiglio. La lettura è il mondo della libertà, scegli e poi ricordati se ti è piaciuto o no, la seconda volta scegliere sarà più facile.

 

 

 

mercoledì 4 giugno ore 19.30

ZHAW, Winterthur, Theaterstrasse 15c - Auditorio n. 1 del I piano.

incontro con Stefano Benni

Stefano Benni, autore di vari romanzi e antologie di racconti di successo, terrà una conferenza sulla lingua italiana e la narrativa di oggi

 

www.iiczurigo.esteri.it

www.dantewinterthur.ch/

 

 

 

 

Romanzi

Raccolte di racconti

Drammaturgie