Intervista con Laura Pausini Stampa
Scritto da Chiara Marcon   
Venerdì 06 Novembre 2015 00:00

image004 Laura Pausini è la voce italiana che tutto il mondo ci invidia, da vent’anni sulla cresta dell’onda, ogni disco è un successo che il suo pubblico le conferma sempre. Il suo ultimo album, Simili, uscito in questi giorni, vanta di collaborazioni importanti, Il lato destro del cuore, canzone di punta scritta da Biagio Antonucci, Innamorata musicata da Jovanotti, una Laura crescita, ironica, che gioca con la sua immagine e con se stessa, offre al pubblico un’immagine fresca, appagata da una maternità  a lungo cercata…Laura è l’immagine della felicità raggiunta. 

Instancabile viaggiatrice, dalla sua casa discografica la Warner, con sede a Zurigo ci ha rilasciato la seguente intervista:

Jaume De Laiguana 1A che cosa rinunci per il tuo lavoro?

Sinceramente a niente, io faccio quello che mi piace e sono contenta così. Mi è mancato per tanti anni non avere un figlio, e non c’entra niente essere famosi oppure no. Da quando c’è Paola , ho meno paura, sia  con lei che con gli altri, mi sento più forte, quello che si , mi ha dato tanta forza, molta sicurezza.  Quando hai un figlio, hai delle responsabilità e delle priorità nuove, che non hai tempo per pensare a tante cose. Mi ha fatto conoscere una parte di me che non conoscevo e mi ha tolto delle fragilità. Facendo questo mestiere ed essendo sempre sotto il giudizio di tutti, fin da piccola ho sempre sentito tutto molto concentrato su di me, adesso sono felice di non pensare più solo a me stessa.

Tu viaggi molto in quale posto o città ti senti a casa?

Sinceramente da nessuna parte, ma mi sento sempre a casa dove ci sono Paola e il mio compagno. Non importa la città, quella é la mia casa, dove ci sono loro.

Cosa fai per tenerti in forma, visto l’impegno fisico e vocale che richiede un tour?

Vocalmente non faccio niente, sono fortunata perché non ho mai avuto problemi vocali , solo una volta, nel 1994, mi era andata via la voce per due  mesi, e ho dovuto fare logopedia,  cosi ho imparato a respirare. Non avendo mai studiato canto, cantavo sempre di gola e avevo rovinato le corde vocali. Dal lato fisico,  visto che non mi piace lo sport, mi preparo facendo ginnastica, e balli latini americani che mi piacciono molto, rispetto alla ginnastica fine a se stessa. Da gennaio dell’anno prossimo, inizierò  l’allenamento,  in previsione del tour, devo stare attenta a non ingrassare molto perché con dei chili in più mi stanco anche più facilmente, anche se non stata mai stata magrissima, quindi non so che sensazione sia essere magra, magra. Comunque conta molto anche avere vicino qualcuno che ti faccia sentire bella, per noi donne è importante, io sono stata tanti anni con delle persone che non erano capaci di farmi sentire bella, mi dicevano spesso mangia meno, fai ginnastica, copriti, pero’  è stata anche colpa mia perché con queste persone ci sono stata, ora non è più così. 

Tu sei sempre in mezzo a tanta gente ti sei mai sentita sola?

Io ho sempre avuto paura della solitudine, anche per questo è stata la mia prima canzone, comunque no quando sono in mezzo al mio pubblico mai, anzi sento tanto affetto da parte loro. Ci sono stati momenti precisi in cui mi sono sentita sola,  dal 2000 al 2001  quasi tutti i giorni e poi nel 2004 spesso, ma dipendeva dalle persone con cui stavo.  A volte quando stai male con le persone che ami ,ti senti sola anche se stai in mezzo a tanta gente , se invece stai bene con i tuoi genitori, il tuo fidanzato, la tua famiglia, senti ancora più amore da chi te lo da, anche quando non te ne accorgi . Da tanto non mi sento sola, ma adesso da quando c’è Paola mi capita  a volte di volere e cercare un paio d’ore per stare da sola.

Ti capita mai di volere una vita normale?

Come quelli che non fanno i cantanti? … allora io non mi ricordo molto della vita di quando non ero famosa perché lo sono diventata molto giovane, ho passato più tempo da famosa che non da non famosa quindi non saperi che rispondere…per me questa è la normalità. Non c’e mai stato un momento nel quale ho pensato che non volevo essere famosa.  A volte non volevo essere Laura Pausini, che è diverso…tipo  quando sono state scritte delle cose brutte, quando sono stata giudicata e massacrata dalla stampa, quando alcune cose mi hanno fatto male. In ogni mestiere c’e qualcuno che parla male di te e ti vuole male, ma poi si supera tutto, con l’aiuto delle persone che ti vogliono bene. 

 Sei giovane e già hai tanti anni di carriera alle spalle, che cosa vuole fare Laura Pausini da grande?

Quello che faccio da sempre, cantare. Voglio cantare. 

Leandro Manuel Emede LDDC2 Che cosa pensi dei talent show?

Mi piacciono molto, li guardo da quando li hanno inventati ,e commentavo al telefono con le mie colleghe cantanti e quando mi hanno invitata a fare il giudice ci sono andata subito anche  se sono consapevole, che i talent si rivolgono solo ad un tipo di musica, non cercano un cantautore impegnato. Chi fa rock o jazz generi meno popolari la tv non li sceglie,  perché per fare audience per chi fa pop è interessante, la nuova generazione è interessante, l’approccio alla musica è totalmente diverso, molti vengono li per diventare famosi ed è un modo sbagliato di approcciarsi a questo mondo, chi è nel mio campo ed è affermato non ha mai pensato di farlo per essere famoso. Io per esempio avrei voluto fare piano bar, sempre vicino a casa mia. Anche se quello è un mestiere difficile, il mio sogno pero’ era quello ma non avevo mai sognato di diventare famosa. 

Nel tuo ultimo video il lato destro del cuore hai un look molto particolare, chi cura la tua immagine?

La mia immagine la curo io, io scelgo come vestirmi, non potrei vestirmi come piace ad un altro e non sentirmi bene in quello che indosso. Ho una persona che mi va a prendere i vestiti , ma poi sono io che scelgo cosa mettere, perché io mi devo sentire bene con i miei abiti….quando devo fare la valigia magari Nicolò il mio consulente di immagine, mi consiglia cosa mettere. 

Trovi il tempo per fare questo?

Devo trovarlo perché se non mi sento a mio agio con quello che indosso non funziona.

Con chi vorresti duettare, visto che in questo disco non ci sono duetti?

Si, infatti come hai sentito non ci sono duetti, ne ho fatti tanti,che questo disco lo volevo cantare tutto da sola. 

“E a le i che devo l’amore”… è la canzone che chiude il tuo album, dove si sente la voce dolce  della tua piccola bambina…

Questo pezzo è un provino che abbiamo fatto in casa, un pomeriggio dove non avevo nessuno che mi poteva tenere Paola, così l’ho fatta cantare con me, c’ e’ l avevo in braccio, è stato un momento molto bello, il mio fidanzato suonava la chitarra…Paolo registra sempre tutto quando c’è lei, abbiamo deciso di non farla con l’orchestra o con gli altri strumenti , quindi  questa è la nostra canzone per sempre. Chissà che cosa ne penserà lei quando la sentirà tra qualche anno.

Consiglieresti la carriera di cantante a tua figlia?

No, non gliela consiglierei ma non gliela impedirei di sicuro. Qualsiasi scelta farà cercherò di sostenerla. Mia madre ha sempre voluto che io facessi la farmacista, un lavoro sicuro vicino casa,  poi quando ha visto che non ero portata ha provato con mia sorella, che fa tutt’altro, e ora prova con i suoi nipoti. Io vengo da un paese piccolo dove c’è una farmacia, un’ edicola, una farmacia, un ristorante e un supermercato, siccome la farmacia era vicino a casa dei miei, ho capito poi dopo perché insisteva tanto, chissà forse Paola accontenterà la nonna.

Per chi scriveresti una canzone?

Sicuramente per mia figlia.

www.laurapausini.com

Warner Music


Album studio

•1993 - Laura Pausini

•1994 - Laura

•1996 - Le cose che vivi

•1998 - La mia risposta

•2000 - Tra te e il mare

•2002 - From the Inside

•2004 - Resta in ascolto

•2006 - Io canto

•2008 - Primavera in anticipo

•2011 - Inedito

•2015 - Simili

Album raccolta

•2001 - The Best of Laura Pausini - E ritorno da te

•2013 - 20 - The Greatest Hits

Album live

•2005 - Live in Paris 05

•2007 - San Siro 2007

•2009 - Laura Live World Tour 09

Videografia

•1999 - Video collection 93-99

•2002 - Live 2001-2002 World Tour

•2005 - Live in Paris 05

•2007 - San Siro 2007

•2009 - Laura Live World Tour 09

•2012 - Inedito - Special Edition