Nel Canton Vaud le nuove esperienze turistiche da provare nel 2021 seconda parte Stampa
Scritto da Chiara Marcon   
Giovedì 28 Gennaio 2021 13:22

Continua il nostro giro virutali nel cantone con altri aspetti turistici da approfondire: 


24 MCBA Collection vue des salle  MCBA Etienne MalapertPlateforme 10 - il nuovo quartiere dell'arte a Losanna

Mostra permanente del Museo cantonale d'arte (MCBA): "Voir ici ce qu’on ne voit pas ailleurs!"

"Voir ici ce qu’on ne voit pas ailleurs!" o in tedesco "Guarda cosa non si vede da nessuna parte qui!" è il motto della mostra permanente, un percorso cronologico su due piani che mostra il profilo specifico delle collezioni vaudois. Si può vedere una selezione di circa 300 opere dal XVIII secolo ad oggi.

Nelle varie sale vengono mostrate sequenze monografiche che riflettono il contesto storico (Louis Ducros, Charles Gleyre, Félix Vallotton, Théophile-Alexandre Steinlen, Louis Soutter), e le maggiori tendenze di acquisizioni dopo la seconda guerra Second School by Paris, l'astrazione geometrica o i nuovi selvaggi, ma anche i nuovi media come video e installazione).

La mostra si rinnova progressivamente negli anni. www.mcba.ch

79 RODIN A num4000 nr-1536x2048Prossime mostre temporanee:

"Matières en lumière. Sculptures de Rodin à Louise Bourgeois" dal 12.2. fino al 16 maggio 2021

La scultura trova la sua strada nella grande sala lucernario dell'MCBA, destinata a mostre temporanee. Importanti opere provenienti da collezioni private svizzere, alcune delle quali vengono presentate al pubblico per la prima volta, dialogano con i reperti della collezione del museo.

"Maurice Denis. Amour" dal 12.2. fino al 6.5.2021

Come compagno di Édouard Vuillard e Pierre Bonnard, Maurice Denis (1870-1943) è stato un importante pittore e teorico del modernismo francese all'inizio del XX secolo. La mostra - la prima in Svizzera da 50 anni - si concentra sugli inizi della sua carriera. La fusione del Musée cantonal des Beaux-arts (mcb-a), del Musée de l'Elysée e del mudac, integrata dalla presenza delle fondazioni Toms Pauli e Félix Vallotton, crea PLATEFORME 10, un nuovo distretto artistico vicino al treno di Losanna stazione. L'area culturale unica vuole rompere i confini delle istituzioni esistenti e delle rispettive discipline e creare un clima intellettuale con grande attrazione nella competizione reciproca. La premiere del Plateforme 10 è avvenuta il 5 ottobre 2019 con l'apertura del mcb-a. Il Musée de l'Elysée e il mudac apriranno le loro porte nel 2021. www.plateforme10.ch

Nuova passeggiata sulle orme di Audrey Hepburn e Ignace Paderewski a Morges

Audrey Hepburn (1929-1993), attrice e donna straordinaria, ha plasmato la storia del cinema attraverso il suo talento e la memoria regionale grazie alla sua residenza per oltre 30 anni a Tolochenaz vicino a Morges, dove è sepolta oggi. Dall'Hôtel-de-Ville de Morges, dove si è sposata nel 1969, al mercato, che ha visitato regolarmente, alla drogheria Dumas, dalla cui porta sul retro è riuscita a sfuggire ai paparazzi, Audrey Hepburn ce l'ha con la sua eleganza , semplicità e cordialità La città e i suoi abitanti.

Il famoso pianista e statista polacco Ignace Paderewski (1860-1941) visse più della metà della sua vita a Morges. Lì ha lasciato ricordi indelebili: l'ambiente unico della sua tenuta a Riond-Bosson, dove ha ricevuto visitatori da tutto il mondo, così come concerti indimenticabili da Ginevra via Losanna e Friburgo a Vevey.

Questa primavera, Morges apre una passeggiata a Tolochenaz (vicino a Morges), il villaggio dove vissero i due artisti. Qui i visitatori possono scoprire le tante tracce che le due personalità hanno lasciato in questo incantevole borgo, come le case in cui hanno vissuto, le case dei loro giardinieri, i parchi che hanno amato e tante altre sorprese. Il percorso della passeggiata è disponibile sull'app Morges: Guide; I visitatori possono lasciarsi guidare e ricevere tutte le informazioni importanti lungo il percorso. www.morges-nyon-tourisme.ch

Nuove mostre temporanee al castello di Prangins, Museo nazionale svizzero

GIOCHI dal 20 marzo al 10 ottobre 2021

Chi non ha sentito parlare di Fortnite, Mario Bros. o Minecraft? Con oltre 2,7 miliardi di giocatori in tutto il mondo e un fatturato di quasi 160 miliardi di dollari, l'industria dei videogiochi è ora più grande di Hollywood. Con la mostra temporanea GAMES, il castello di Prangins presenta la storia dei videogiochi dai loro inizi negli anni '70 fino ai giorni nostri. GAMES mostra lo sviluppo dei videogiochi da una prospettiva sia storica che tecnica e ti invita a giocare ad asteroidi e invasori spaziali su terminali arcade e videogiochi sviluppati in Svizzera. La mostra è completata da numerosi studi approfonditi su temi come l'industria svizzera dei videogiochi, la dipendenza dal gioco d'azzardo tra i giovani o le scene di violenza in alcuni giochi. Durante tutta la durata della mostra, serate a tema, giochi e tutte le info le potete trovare qui:  

www.chateaudeprangins.ch 

Prangins vince il Premio Wakker 2021 della Swiss Homeland Security

Il comune di Prangins, situato nella regione vinicola di La Côte e al confine con la città di Nyon, ospita il Museo nazionale svizzero nella Svizzera occidentale. Ha appena ricevuto il Premio Wakker per il miglioramento delle qualità architettoniche e paesaggistiche esistenti dell'intera comunità. Secondo Schweizer Heimatschutz "la comunità di Prangins ha deciso di basare il proprio sviluppo degli insediamenti su questi valori storicamente cresciuti, per rafforzarli e svilupparli ulteriormente. Il suo scopo è combinare la crescita della popolazione con un'elevata qualità degli insediamenti". In questo senso, la comunità è un primo esempio del futuro in termini di pianificazione del territorio. Lo Swiss Homeland Security assegna ogni anno il Premio Wakker a un comune politico o, in casi eccezionali, a organizzazioni o associazioni che possono dimostrare risultati particolari in termini di sviluppo urbano e insediamento. Con Prangins, il Premio Wakker viene assegnato per la quinta volta da quasi 50 anni nel Canton Vaud. www.patrimoinesuisse.ch/wakker

Gastronomia

La gastronomia vodese sarà premiata a GaultMillau 2021

Nell'edizione 2021 di GaultMillau, un centinaio di ristoranti e diversi chef di Vaud saranno premiati per il loro eccezionale lavoro. Indipendentemente dalla situazione attuale, la guida del ristorante appare in una nuova edizione, quasi normale. Nel 2021, 11 nuovi locali sono stati aggiunti all'elenco dei ristoranti vodesi premiati al GaultMillau. Ad esempio, un nuovo capitolo viene aperto a La Fleur de Sel a Cossonay (già sotto la direzione di Carlo Crisci) con François Gautier e Romain Dercile al timone. La sala da pranzo è rimasta elegante e ora puoi guardare gli chef all'opera. Il ristorante è stato inserito nella guida con 17/20 punti. Saranno inoltre presenti la Sardina a Losanna (12/20), l'Ulivo a Nyon (13/20), L'Auberge du Rendez-vous a Yverdon (13/20) e il Ô Bistro de Lavaux a La Conversion (14/20) nuovo Menzionato nella guida del ristorante. Dieci ristoranti del Canton Vaud hanno migliorato il proprio punteggio rispetto all'edizione 2020. Tra questi l'Auberge de l'Abbaye de Montheron sopra Losanna, che grazie al suo motto "tutto fatto in casa" dello chef Rafael Rodriguez è stato in grado di assicurarsi un punto in più per il secondo anno consecutivo e ora ha il premio 16/20. Anche Les Ateliers a Vevey, Au Gaulois a Romainmôtier e il Restaurant de l'Hôtel de Ville ad Avenches vengono premiati con un punto extra.

In un'altra categoria, la Brasserie La Bavaria di Losanna (13/20) ha ricevuto il Premio ICOMOS come Ristorante Storico dell'Anno 2021. Questo premio premia il progetto di ristrutturazione e restauro nella sua interezza e riconosce la conservazione del tipico per l'inizio del XX secolo, tradizione culinaria della brasserie.

I due premi "Scoperta dell'anno" e "Pasticcere dell'anno" vanno anche al Canton Vaud. L'ex Table d'Edgar nel Palazzo di Losanna è ora chiamato La Table. Qui si celebra una cucina varia sotto la direzione di Franck Pelux e del suo compagno. Riceverai 16/20 punti nella guida culinaria e sarai nominato "Discovery of the Year". Il titolo "Pasticcere dell'anno" va a Christophe Loeffel del ristorante Pont de Brent, che lavora con lo chef Stéphane Décotterd. A proposito, il ristorante mantiene i suoi 18/20 punti e utilizza solo prodotti locali.

L'Hôtel de Ville de Crissier vicino a Losanna e L'Ermitage des Ravets a Vufflens-le-Château sono ancora in testa alla classifica con un eccezionale 19/20 punti.

Un totale di 95 stabilimenti del Canton Vaud hanno ottenuto un totale di 1324 punti in GaultMillau 2021. www.gaultmillau.ch/fr/restaurants

Enoturismo

Offerte di enoturismo prenotabili online

Le offerte di enoturismo non offrono solo l'opportunità di scoprire una regione e le sue specialità, ma anche di incontrare i produttori. Ad esempio a Bex, ai piedi delle Alpi vodesi, dove vengono proposti in degustazione i pregiati vini secchi o dolci del Domaine de Luissalet, che hanno vinto numerosi premi a livello nazionale e internazionale. Come altre 20 cantine del cantone, il Domaine propone un pacchetto che comprende un tour della cantina con spiegazione del processo produttivo, una degustazione e una bottiglia di vino da asporto.

È disponibile anche una versione gastronomica di questa originale escursione. Quindi i visitatori possono z. Ad esempio, prova il famoso formaggio a L'Etivaz dopo aver visitato le cantine per avere un'idea di come è fatto e dei segreti dei suoi sapori.

Attualmente ci sono circa 150 attività tematiche in tutto il cantone tra cui scegliere: Besu 

myvaud.ch/angebote

biciqCon i suoi paesaggi diversificati, le possibilità di alloggio adattate e i servizi offerti appositamente per i ciclisti, il Canton Vaud è ideale per gite in bicicletta o in mountain bike di una o più giorni. Le piste ciclabili segnate su SvizzeraMobile conducono i ciclisti attraverso mille paesaggi diversi: laghi tranquilli, passi di montagna impegnativi, zone rurali e vigneti. La regione è anche una Mecca per il ciclismo mondiale, poiché ospita la sede della Federazione ciclistica internazionale (UCI) e ospita regolarmente le tappe del Tour de Romandie e del Tour de Suisse. I pacchetti di noleggio bici e alloggio sono disponibili in tutto il cantone.

Gran Fondo Suisse UCI dal 25 al 27 giugno 2021 - TBC

L'UCI Grand Fondo World Series è una serie di gare riconosciute dall'UCI in tutto il mondo. Il miglior 20% di ogni fascia d'età negli eventi di qualificazione ha automaticamente diritto a partecipare al Campionato del Mondo di Gran Fondo UCI e lottare per la tanto ambita maglia iridata UCI.

Vaud, un paradiso per i ciclisti

L'obiettivo della serie di corse è promuovere competizioni di alto livello per i piloti dilettanti in tutto il mondo. La Gran Fondo Suisse UCI è un ottimo percorso che parte da Villars-sur-Ollon e conduce sul Col de la Croix (1776 m), il Col du Pillon (1546 m) e il Col des Mosses (1445 m) per finire con una seconda salita al Col de la Croix con arrivo in vetta. Con una lunghezza di 108 km e 2591 metri di dislivello positivo su quattro salite, l'UCI Swiss Gran Fondo offre una sfida di inizio estate ideale per tutti i ciclisti. www.ucigranfondosuisse.ch

bici8 percorsi per bici da corsa nelle Alpi vodesi

Il progetto Grands Tour offre 8 percorsi da Villars-Gryon, Les Diablerets e Bex per tutti i livelli. I percorsi intorno a Bex con lunghezze da 19 km a 120 km sono i più facili, mentre i giri sui passi Pillon, Mosses e La Croix sono più per i più allenati. www.grandtourproject.com

Parco bici da discesa a Leysin

Dalla vetta della Berneuse fino al paese c'è un dislivello di 700 m in attesa dei bikers. Con diverse difficoltà, la discesa è una scarica di adrenalina unica. Conosciuta e riconosciuta nel mondo delle mountain bike, Leysin offre un programma completo per tutti gli appassionati. Il rilievo e il terreno di Leysin offre tutti i tipi di mountain bike: cross-country, downhill, enduro e anche "dirt". www.aigle-leysin-lesmosses.ch

Tour di 4 giorni attraverso le Alpi vodesi

Con o senza guida: il giro delle Alpi vodesi in bici da corsa è una sfida per ciclisti esperti. Dai vigneti dello Chablais ai piedi del ghiacciaio del Diablerets, questo itinerario permette di scoprire le Alpi vodesi, i loro caratteristici chalet, i loro verdi pascoli e le loro cime innevate. Il pacchetto include 3 notti in hotel, colazione, bike room, trasporto bagagli, registro autista, file Gpx da scaricare su dispositivo GPS, supporto telefonico 24/24 da una guida bike locale durante il tour. A partire da CHF 415.-. Supplemento per la mezza pensione negli hotel. Su richiesta: noleggio bici per 4 giorni, da CHF 320 .- / persona. www.villars-diablerets.ch

Tour in bicicletta nel Parco Naturale del Jura Vaudois

Il parco naturale del Jura Vaudois si estende dalla vetta La Dôle fino alla città medievale del monastero di Romainmôtier. A nord si trova la Vallée de Joux a 1000 m di altitudine. A sud, i boschi di faggio e abete rosso lasciano il posto ai paesi ai piedi del Giura. Il tutto costituisce uno sfondo particolarmente attraente per escursionisti, ciclisti e appassionati di mountain bike. Il percorso del Bike Tour Nature Park Jura Vaudois, percorribile in bici o e-bike, ha una lunghezza complessiva di 120 km. Caseifici e malghe, negozi di paese e ristoranti offrono ai visitatori prodotti tipici. L'agenzia Eurotrek propone di scoprire questa tratta da Nyon con un pacchetto che comprende 2 notti con colazione e trasporto bagagli. A partire da CHF 435.-. www.eurotrek.ch

Strada verde (La Route Verte) nel Parco Naturale del Jura Vaudois

La nuovissima Route Verte conduce da Sciaffusa a Ginevra in sette tappe attraverso i sei parchi naturali regionali dell'Arco del Giura. Questo nuovo percorso per e-bike permette di scoprire i magnifici paesaggi del Parco Naturale del Jura Vaudois, personalità dedicate e deliziosi prodotti regionali. Per ottenere il massimo dall'esperienza, c'è la possibilità di prenotare l'intero percorso di viaggio con trasporto bagagli o opzioni di divertimento da 4 a 5 giorni con servizio bagagli. È anche possibile personalizzare le tappe e pedalare al proprio ritmo. Il sito web www.larouteverte.ch contiene tutte le informazioni pratiche di cui hai bisogno per adattare il tuo viaggio alle tue esigenze individuali e per rendere questa avventura un'esperienza unica.

Natura: Tulipani e narcisi 

Fête de la tulipe massifs 2017  Ville de Morges 150 ° Festival dei tulipani (riprogrammato) - Morges, da marzo a maggio 2021

Ogni anno l'associazione "Morges Fleur du Léman" accoglie il ritorno della primavera in occasione del Festival del Tulipano nel Parc de l'Indépendance. In occasione della sua 50esima edizione (che dovrebbe svolgersi già nel 2020) il Tulip Festival celebrerà questo traguardo con numerosi eventi e una grande festa. Un weekend di ceramica, un festival di organetto, una competizione di fontane di fiori, spettacoli di suoni e luci proiettati sul castello sono tra gli eventi che si concentrano sulla storia del tulipano e dei suoi 190.000 bulbi sparsi nel parco.

Il festival dei tulipani fa parte della "World Tulip Society", un'associazione il cui scopo è riunire tutti coloro che sono coinvolti nel tulipano provenienti da parchi e festival di tutto il mondo, nonché commercianti e artisti che hanno preso il fiore come esempio. Il Morges Tulip Festival è stato insignito del premio World Tulip Destination Worth Travelling For 2019 per evidenziare la sua 50a edizione. Sebbene la maggior parte dei festival siano più grandi nell'area, il Morges Tulip Festival è uno dei festival più antichi del mondo. www.morges-tourisme.ch/fr/GP2111/fete-de-la-tulipe

Fioritura dei narcisi sulla Riviera di Montreux - da aprile a giugno

I narcisi fioriscono allo stato brado in aprile e maggio, trasformando i prati di Montreux e Vevey in paesaggi profumati e impeccabili. Non appena la neve si scioglie, le foglie dei narcisi si alzano dal terreno e utilizzano l'energia immagazzinata nel loro bulbo per fiorire presto, un fenomeno comunemente noto come "neve di maggio". Molti sentieri escursionistici permettono di attraversare i campi di narcisi. Sono disponibili sul sito web www.narcisses.com. È disponibile anche il tempo del narciso e indica la fioritura. L'associazione Narcisses Riviera offre anche visite guidate.