Concorso spaziale vincono giovani italiani Stampa
Scritto da Administrator   
Venerdì 18 Gennaio 2013 00:00

Spheres robots on the Space Station largeOperare droidi nello spazio non ha creato problemi all'alleanza italo-tedesca dal raggiungere la linea di traguardo del torneo Zero Robotics. I vincitori europei hanno comandato i mini robot per schivare virtualmente nuvole di polvere e incontri con satelliti dismessi, tutto nell'ambiente a gravità zero della Stazione Spaziale Internazionale.Il concorso di quest'anno ha dato ad oltre 130 studenti delle scuole superiori, provenienti da tutta Europa, l'opportunità di muovere i droidi nello spazio utilizzando dei codici software.

Le sei alleanze, formate da squadre provenienti dall'Italia, dalla Germania, dalla Spagna e dal Portogallo, hanno seguito con i propri occhi dal Centro ESA di Ricerca Spaziale e Tecnologica, l'ESTEC, come i codici inseriti nei loro computer si comportassero a bordo della Stazione. Il gioco spaziale chiamato RetroSpheres prevedeva la sfida in velocità di due mini robot attraverso un percorso determinato consumando il minor carburante possibile. Durante i tre minuti di percorso, le sfere della misura di un pallone da pallavolo si sono mosse grazie a dodici getti di gas compresso. Gli sfidanti potevano raccogliere carburante extra dai satelliti in disuso e ottenere altri punti dalle manovre per evitare i satelliti stessi, mentre passavano attraverso le nuvole di polvere degli avversari. www.esa.int foto @esa.int