Il Centro Comune di Ricerca Europeo di Ispra compie 50 anni Stampa
Scritto da Cristina Forzani   
Martedì 16 Giugno 2009 00:00

Ispra.jpgIl suo compito è quello di svolgere attività di consulenza scientifica e tecnica per progetti di ricerca come servizio per la Commissione Europea, attenendosi alle politiche dell’Unione Europea. La sede italiana di Ispra è una vera e propria cittadella scientifica, immersa nel verde di boschi con piante secolari, talmente grande da doversi spostare da un edificio all’altro a bordo di bus.

Il JRC è composto da sette istituti scientifici in cinque paesi (Italia, Germania, Belgio, Spagna, Paesi Bassi) dotati di laboratori di avanguardia e collegati da numerose collaborazioni pubbliche e private, vantando numerosi brevetti. I componenti del centro sono 2750 e tutte le attività sono finanziate dall’UE. I campi d’interesse spaziano dalle biotecnologie, nello studio degli OGM, la sicurezza alimentare, alla chimica nucleare, fisica, nanotecnologie, nuove tecnologie energetiche e satellitari, la gestione ambientale, riguardante i cambiamenti climatici. Ogni due anni, nel giorno di OpenDay  nel mese di maggio, il JRC apre in esclusiva le sue porte ai visitatori, la giornata è ricchissima di eventi: visite guidate ai laboratori con i ricercatori del centro come guide, tra cui la visita all’acceleratore di particelle ESSOR in uso fino al 1983 (previa prenotazione); dimostrazioni di esperimenti, come l’estrazione del DNA dal pomodoro; attività didattiche e ludiche per bambini e adulti, con scopo l’apprendimento e la sensibilizzazione riguardo tematiche scientifiche senza tralasciare il divertimento. I temi trattati sono la biodiversità, il consumo idrico, il sottosuolo, le problematiche future causate dall’inquinamento, i satelliti, la meteorologia, il riciclaggio dei rifiuti, le fonti energetiche alternative, per  citarne solo alcuni. La giornata è quindi fitta di eventi, il tempo vola a stare in contatto con un luogo così impregnato di scienza e immerso nella natura.
Nei dintorni: per chi, oltre alla cultura, ama stare all’aria aperta, a pochi km dal Centro Comune di Ricerca si trova il Lago Maggiore. Infatti Ispra si affaccia proprio su questo lago incorniciato dai monti ed è possibile fare una passeggiata sul lungolago e tra i vicoli suggestivi del paesino.


Consulta i siti: http://ec.europa.eu/index_it.htm http://www.comune.ispra.va.it/2007/index.php