Scoprire Parigi in E-Mehari Stampa
Scritto da Graziano Guerra   
Giovedì 22 Giugno 2017 00:00

la-decouverte-de-paris-avec-4-roues-sous-1-parapluie-en-citroe-n-e-mehari-2È possibile grazie alla partnership tra Citroën e “4 roues sous 1 parapluie” 

Finora la 2CV ha rappresentato l’unico mezzo proposto dalla società di turismo per scoprire Parigi, ma ora è possibile anche a bordo della cabriolet 4 posti elettrica E-Mehari. Gli amanti del marchio e delle «it car», alla ricerca di originalità e ottimismo, attenti ai trend e all’ambiente, non potranno resistere al fascino dello stile moderno e fun dell’elettrone libero della gamma Citroën .  

la-decouverte-de-paris-avec-4-roues-sous-1-parapluie-en-citroe-n-e-mehari-3A Venezia ci sono le gondole, a Parigi troviamo le 2 CV e adesso le E-Mehari! 

La Parigi eterna, la Parigi sconosciuta, la Parigi di André Citroën… difficile scegliere tra tutti i percorsi proposti da 4 roues sous 1 parapluie, a cui si aggiunge, oltre a E-MEHARI, un’altra novità: la possibilità di iniziare il tour sulla più bella avenue del mondo, al C_42, la vetrina internazionale di Citroën, per scoprire questo luogo conviviale e di incontro tra il Marchio e il grande pubblico, situato al 42 de l’avenue des Champs-Élysées a Parigi.   

la-decouverte-de-paris-avec-4-roues-sous-1-parapluie-en-citroe-n-e-mehari-1-bisE perché non il Mont Saint-Michel?  

Questa collaborazione porterà anche a scoprire nuove destinazioni, come il Mont Saint-Michel, i castelli della Loira, le cantine di Champagne, … Questi tour vengono ora proposti a bordo di Citroën SpaceTourer. Con i suoi 8 posti, il van permette di ospitare più viaggiatori (7 + conducente) per raggiungere questi luoghi, tra i più visitati in Francia, in totale confort.   

Appuntamento con Luc e Stanley 

A ogni veicolo che entra a far parte della flotta di “4 roues sous 1 parapluie” viene dato un nome e un numero. A questa tradizione, che esiste sin dalla creazione della società nel 2003, non sono ammesse eccezioni! I primi tre veicoli della “famiglia” sono già conosciuti: Per E-Mehari Luc e Stanley, e l’ispirazione al cinema è evidente. Una delle auto è in tinta «Grand Bleu», omaggio al regista del film a cui si riferisce, Luc Besson. Lo stesso principio ha ispirato il nome della seconda auto, «Arancia meccanica», uno dei capolavori di Stanley Kubrick! I numeri invece identificano la data di lancio della Méhari del 1968, con il n°19 e 68 sul cofano. SpaceTourer percorrerà le strade con il nome di Cubix e con il n°8, un modo semplice per ricordare il numero di posti disponibili su questo van!   

Info al sito “4 roues sous 1 parapluie”: www.4roues-sous-1parapluie.com