Tlc, Ue: tagli a tariffe telefonini Stampa
Scritto da Redazione   
Lunedì 27 Aprile 2009 00:00
telefonini.gifLa Ue interviene per abbassare le bollette dei telefonini e dal primo luglio prossimo le tariffe di roaming in Europa saranno più basse: sms, chiamate e download di dati dall'estero costeranno di meno grazie al regolamento adottato dal Parlamento che, sin dal luglio 2009, abbassa a 11 centesimi la tariffa massima per l'invio di sms dall'estero. Le chiamate vocali in Ue dovranno costare massimo 43 centesimi al minuto. E ulteriori ribassi sono previsti per i prossimi anni. Dal primo luglio 2010, le chiamate in uscita scenderanno a 0,39 euro e quelle in entrata a 0,15 euro. Mentre dal primo luglio 2011 si arrivera' rispettivamente a 0,35 euro e 0,11 euro. Inoltre, il regolamento impone una migliore informazione per i clienti che viaggiano.
Quando un cliente entra in uno Stato membro diverso da quello della rete d'origine ''automaticamente mediante un servizio messaggi, senza indebito ritardo e gratuitamente'' l'operatore telefonico deve fornirgli le informazioni essenziali personalizzate sulle tariffe di roaming (comprensive di iva) che gli vengono addebitate per l'effettuazione o la ricezione di chiamate e l'invio di sms nello Stato membro visitato.

Anche navigare con i telefonini dall'estero costera' di meno. Gli altri servizi di roaming, come l'invio di mail o fotografie e la navigazione su Internet tramite telefoni cellulari o computer portatili, sono regolati a livello d'ingrosso tramite una tariffazione massima applicata tra gli operatori. Dal primo luglio, la tariffa media all'ingrosso che l'operatore di una rete ospitante potra' applicare all'operatore di una rete d'origine del cliente in roaming per la fornitura di servizi non dovra' superare l'importo di 1 euro per magabyte di dati trasmessi (iva esclusa). Tale importo scendera' poi a 0,80 euro il primo luglio 2010 e a 0,50 euro il primo luglio 2011. Inoltre, entro il primo marzo 2010, ogni fornitore dovra' offrire a tutti i suoi clienti in roaming la possibilita' di avere un servizio che fornisca informazioni sul consumo accumulato