Attesa per i nuovi talent Stampa
Scritto da Cinzia Fiocchi   
Lunedì 09 Settembre 2013 00:00

Chi dice talent dice talenti da scoprire. Agli inizi, per la tv italiana, talent era sinonimo di gara canora: così sono nati Popstars, Amici di Maria De Filippi, Operazione Trionfo, Music Farm, Ballando con le stelle, X Factor, Ti lascio una canzone. Certo dal 2000 ad oggi molto è cambiato – la tv è cambiata – è così tra eliminazioni, televoto, sfide, ballottaggi, ripescaggi, il talent “si è fatto una nuova vita” e i protagonisti hanno cambiato pelle. Il fortunato format televisivo si è allontanato, infatti, da microfoni e case discografiche e si è avvicinato a cuochi, imitatori, ballerini.

Altri talenti, insomma, come quelli che abbiamo conosciuto con i più recenti Italia's Got Talent, MasterChef Italia, Tale e Quale Show. E non solo visto che lo scorso anno tra i talent show più innovativi c’è stato quello proposto da Cielo che ha visto al timone un insolito Falvio Briatore nei panni del “boss”. E’ stato infatti l’imprenditore piemontese a condurre la versione italiana di The Apprentice: i protagonisti? Aspiranti uomini d’affari alle prese con prove manageriali da superare per poter avere la possibilità di iniziare la propria carriera professionale lavorando proprio al fianco del Boss: in una delle sue aziende, con un ruolo di rilievo e un importante stipendio a 6 cifre. Il risultato però non è stato solo un boom di ascolti (e visto il successo della prima stagione è arrivata la conferma di una nuova edizione): The Apprentice, si è rivelato, infatti, un fenomeno mediatico e anche sul web e in particolare su twitter. Impossibile poi, dimenticare il tormentone del programma, - la frase clou che tanto è piaciuta a comici e imitatori – quella pronunciata da Briatore per indicare il concorrente uscente: “Sei fuori”. Tuttavia c’è chi, messo da parte il mondo del business, ha deciso di puntare sulla cultura e l’editoria: c’è grande attesa, infatti, per Masterpiece, il nuovo programma di Rai3 che vuole scoprire i talenti nascosti della letteratura italiana. Sarà la prestigiosa casa editrice Bompiani, in collaborazione con Rai Eri, a pubblicare il romanzo vincitore di Masterpiece, il nuovo programma di Rai3 che vuole scoprire i talenti nascosti della letteratura italiana, e il Gruppo RCS diventa il partner editoriale della Rai e di Fremantlemedia, per questa inedita operazione televisiva. Masterpiece, infatti, è il primo talent per aspiranti scrittori nel panorama tv italiano ed internazionale, una gara serrata fino all’ultima riga che prenderà il via domenica 10 novembre su Rai3 e che alla fine partorirà un libro, che verrà pubblicato in edizione cartacea e digitale con una tiratura iniziale prevista di ben 100mila copie e verrà presentato al prossimo Salone del Libro di Torino. In un certo senso la prima fase del programma si è già conclusa con grande successo: sono state, infatti, quasi 5.000 le candidature, - per un totale di 1 miliardo e 270 milioni di battute e 4,27 GigaByte – arrivate al sito Rai di Masterpiece. I candidati sono per due terzi uomini e un terzo donne. La fascia d' età più rappresentativa degli aspiranti scrittori è quella tra i 30 e i 40 anni, ma il più giovane ne ha solo 14, mentre il più anziano addirittura 91. Fantasy e romanzo sentimentale sono i generi più trattati. Seguono le autobiografie, i gialli, i romanzi - drammatici, di formazione, storici, sociali e psicologici - e, agli ultimi posti, i thriller e i romanzi di fantascienza e di avventura. Coloro che supereranno la prima selezione potranno accedere alle audizioni e sottoporsi alle varie prove previste nel corso del talent televisivo. La giuria, in via di definizione, decreterà, durante le otto puntate di prime time, chi tra di loro si aggiudicherà la pubblicazione del romanzo. Certo anche quest’anno i fornelli faranno la loro parte. In attesa di Masterchef 3 cresce la curiosità intorno alla versione junior del programma Sky: Lidia Bastianich, Bruno Barbieri e Alessandro Borghese saranno gli chef alla guida della prima edizione italiana di Junior MasterChef. Intanto ai nastri di partenza - dopo quattro fortunate edizioni – c’è “Italia’s got talent” che prende il via sabato 14 settembre. Nel corso delle edizioni passate si sono esibiti mentalisti, imitatori, maghi, illusionisti, fischiatori, poeti, contorsionisti, ballerini di ogni genere, acrobati, ventriloqui, artisti di strada, astrologi, attori, cantanti classici, lirici, pop e rap, cabarettisti. E’ certo allora che anche in questa quinta edizione – che vede ancora una volta in giuria Maria De Filippi, Gerry Scotti e Roudy Zerbi - troveremo esperti delle discipline più curiose ed originali. Su Rai1, rivedremo, invece, Ballando con le stelle e Tale e quale show. La caccia al talento, dunque, continua.