INCIDENTE IN HANDBIKE, ZANARDI IN LOTTA TRA LA VITA E LA MORTE  Stampa
Scritto da Francesca Motta   
Venerdì 26 Giugno 2020 06:23

Dramma per il campione paralimpico Alex Zanardi, in lotta tra la vita e la morte dopo essere rimasto coinvolto il 19 giugno in un incidente stradale in provincia di Siena, durante una delle tappe della staffetta di "Obiettivo tricolore", una manifestazione che vede tra i partecipanti atleti paralimpici in handbike, bici o carrozzina. L’handbike dell’ex pilota di Formula 1 si è scontrata contro un camion che viaggiava in direzione opposta. Sottoposto a un intervento neurochirurgico e maxillo-facciale al policlinico le Scotte di Siena, l’ultimo bollettino del 24 giugno parla di una situazione clinica stabile ma di un quadro neurologico che resta grave. Nel 2001 Zanardi rimase coinvolto in un grave incidente automobilistico in una gara del campionato Cart che lo ha costretto a vivere senza gli arti inferiori. Tanti i messaggi di solidarietà per Zanardi, dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte (“mai ti sei arreso e con la tua straordinaria forza d’animo hai superato mille difficoltà. Forza Alex, non mollare. Tutta l’Italia lotta con te”) a Papa Francesco, che in una lettera pubblicata sulla Gazzetta dello Sport rivolge parole di gratitudine al campione paralimpico: “Carissimo Alessandro, la sua storia è un esempio di come riuscire a ripartire dopo uno stop improvviso. Attraverso lo sport ha insegnato a vivere la vita da protagonisti, facendo della disabilità una lezione di umanità. Grazie per aver dato forza a chi l'aveva perduta. In questo momento tanto doloroso le sono vicino, prego per lei e la sua famiglia. Che il Signore la benedica e la Madonna la custodisca”.