Con la testa tra le nuvole Stampa
Scritto da Redazione   
Giovedì 01 Ottobre 2020 13:08

Nonostante il freddo improvviso, la rassegna culturale Con la testa tra le nuvole, dedicata al tema del sogno e che si tiene prevalentemente a Bellinzona e Locarno, è iniziata venerdì scorso nel migliore dei modi, con un incontro con Fabio Pusterla e Matteo Terzaghi sul tema “la letteratura come spaesamento”. 

 

Vi segnalo qui di seguito i prossimi appuntamenti della rassegna  

GIOVEDÌ 1° OTTOBRE, 18.00, +6500+Bellinzona

GALLERIA DEI BENEDETTINI, BELLINZONA 

NOTE CHE INSEGUONO UN SOGNO 

In una rassegna culturale sul sogno, la musica è una presenza fondamentale. Quale arte meglio della musica esprime l’incontro fra l’impalpabile e il concreto? L’evento musicale si inserisce nell’atmosfera suggestiva della Galleria dei Benedettini proponendovi un intrigante viaggio sulle note dei Terry Blue e del cantautore Luca Lanini. 

Terry Blue è un collettivo indie-folk/new-soul nato nel 2013 a Lugano con all’attivo due album, The Burning Trees (2016) e Even If This Winter Seems To Last Too Long (2018). 

Leo Pusterla, compositore e membro fondatore del collettivo, si avvale dal 2016 della partecipazione di Andrea Zinzi (chitarra elettrica), Giuliano Ros (basso elettrico), Matteo Mazza (batteria) ed Eleonora Gioveni (corista). Profondamente influenzato dalla produzione di artisti quali Ben Howard, Bon Iver e Dermot Kennedy, il collettivo sta preparando il nuovo album Only To Be There, la cui uscita è prevista nel 2020. 

Luca Lanini, in arte Luca Fellaz, è un giovane cantautore locarnese. Ha cominciato a cantare nel 2013 con la band Scarlett Smokes, per poi avventurarsi sulla strada del cantautorato registrando, di recente, un EP intitolato Float

 

VENERDÌ 2 OTTOBRE, 20.30, CINEMA GRANREX, LOCARNO 

LA SCIENCE DES RÊVES
L’ARTE DEL SOGNO 
(Michel Gondry, Francia/Italia 2006) 

Incapace di rapportarsi alla realtà, il giovane Stéphane (Bernal) torna a Parigi dal Messico con il miraggio di un lavoro creativo: ma una realtà più frustrante del previsto lo spinge a rifugiarsi nel suo mondo onirico, dove cercherà di trascinare anche la vicina di casa Stéphanie (Gainsbourg), anima (forse) gemella già dal nome; finché i sogni non rischieranno di invadere per sempre la realtà. 

 

Segnalo inoltre che lo spazio espositivo dedicato al sogno, situato in via teatro 3 a Bellinzona e che ospita opere di Roberto Pellegrini, Luca Maria Gambardella e altri, si potrà visitare fino al 17 ottobre, da martedì a venerdì dalle 14 alle 18 e sabato dalle 10 alle 14. 

Per tutti i dettagli potete consultare il sito www.invisiblelab.ch