Zitti e buoni...tutti!!!!...tanto vincono i Maneskin Stampa
Scritto da Chiara Marcon   
Domenica 23 Maggio 2021 09:28

 Il gruppo rock italiano ha vinto con il brano Zitti e buoni, con 524 voti superando la Francia e la Svizzera.“Non ci sono parole per descrivere l’emozione, è incredibile” ha detto a caldo Damiano. I Måneskin erano quarti dopo il voto della giuria di qualità, ma il pubblico di tutta Europa ha premiato la potenza dell’esibizione facendoli rimontare su Svizzera, Francia e Malta col televoto.Sul palco di Rotterdam dopo la proclamazione della vittoria hanno eseguito la loro canzone, nella versione non censurata. I Måneskin hanno riportato così l’Eurovision in Italia dopo 31 anni: sono i terzi artisti italiani a vincere la competizione europea dopo Gigliola Cinquetti nel 1964 e Toto Cutugno nel 1990. Nel 2022 toccherà all’Italia ospitare la più importante competizione musicale al mondo. “Intanto i ragazzi del gruppo romano sono giovanissimi, appena ventenni, parte di quella generazione che in teoria non ha futuro in Italia, e che cerca la sua strada su nuovi sentieri.Poi, l’anno prossimo la kermesse in Italia – gestita ovviamente dalla Rai – avrà i riflettori d’Europa puntati addosso.Non è un caso che all’una di notte, poco dopo la vittoria, siano arrivate le congratulazioni di Palazzo Chigi: “Complimenti ai @thisisManeskin, vincitori dell’#Eurovision” ha twittato l’account del ufficiale governo unendosi al coro di celebrazioni.Su Twitter, del resto, i cinguettii sono centinaia di migliaia e l’umorismo degli italiani si scatena su due temi. Il primo: quanto durerà la finale dell’anno prossimo, se già con Sanremo si finisce a notte inoltrata (spopolano i meme con Alberto Angela, “sarà un evento epocale”). Secondo tema ancora più gettonato, la dolcezza di vincere in rimonta contro la Francia: “Voilà” cantata da Barbara Pravi è finita a 499 punti contro 524. E qui i meme si sprecano; trionfa il ricordo della vittoria ai mondiali di calcio nel 2006.Ma sono in parecchi anche a pubblicare il fermo immagine del bacio fra il cantante Damiano David e Thomas Raggi nell’esibizione finale dopo la vittoria; e ancora di più a festeggiare che proprio nell’esibizione finale, Damiano abbia cantato il testo originale con quel grido, “la gente purtroppo parla, non sa di che cazzo parla” che era stato censurato per le esigenze dell’Eurovisione.