Dopo la carne, è tempo di riconsiderare anche il ruolo dello zucchero nella lotta al cancro. Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dello Shanghai Chest Hospital e dell’Università Jiao Tong di Shanghai ha rivelato che il fruttosio – uno zucchero semplice, contenuto naturalmente nella frutta, nel miele e, in forma di additivo, in alcuni alimenti dolci – può essere un alleato prezioso del nostro sistema immunitario nel contrastare il tumore. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Cell Metabolism e commentati in un editoriale riportato su Nature Immunology. “Che il fruttosio sia associato alla crescita di alcuni tumori, come quelli intestinali, e delle mestastasi lo sapevamo da tempo – commenta Paolo Ascierto, presidente della Fondazione Melanoma e oncologo al Pascale di Napoli –. 

Il trasporto marittimo è un notevole emettitore di CO2 e rappresenta circa il 4% delle emissioni totali di CO2 dell'Unione Europea. Nel 2019 144,6 milioni di tonnellate di CO2 sono stati emessi da 12.117 navi, circolanti nelle acque territoriali europee, vale a dire il 38% del traffico mondiale di navi mercantili sopra le 5mila tonnellate (fonte dei dati Report Annuale Commissione Europea). Attualmente il settore ha ancora una forte dipendenza da combustibili fossili quali l’olio combustibile (69%) e ciò sottolinea l'urgenza di soluzioni innovative per la sua decarbonizzazione. Diverse iniziative nell'ambito del Green Deal europeo, tra cui l'espansione del sistema di scambio delle emissioni (ETS) ed il programma FuelEU Maritime, mirano a dare il via al complesso processo di decarbonizzazione del settore.

 L’87% dei medici e dirigenti sanitari coinvolti nel sondaggio Anaao Assomed, realizzato su un campione rappresentativo di camici bianchi, ha dichiarato di non riuscire ad avere una vita personale soddisfacente, affiancato dal 96,5% che reputa di essere sottoposto a un eccessivo carico lavorativo, fino a ben il 72% dei responders che ha pensato di lasciare l’attuale posto di lavoro nel SSN per trasferirsi all’estero, passare alla Medicina Generale o andare a lavorare nel privato.

"Se fino a oggi l’attenzione verso il tema della parità di genere e dell’inclusione nel mondo del lavoro delle donne è stata particolarmente rivolta a sensibilizzare le persone e a renderle consapevoli della necessità di garantire equi trattamenti e opportunità, si avverte adesso la necessità di avviare una fase di azioni realmente concrete proprio perché, di fatto, la parità non si è ancora realizzata nell’ambito del mercato del lavoro". Così Walter Rizzetto, presidente della Commissione Lavoro della Camera, che il 21 febbraio ha promosso un convegno sul tema dell'indipendenza economica delle donne. "Il fine - spiega l'esponente di Fdi – è quello di far sì che ogni donna acquisisca l’emancipazione finanziaria quale chiave per raggiungere la libertà.

Nel corso del World Government Summit 2024 di Dubai, BAM - Biblioteca degli Alberi Milano, progetto di Fondazione Riccardo Catella, è stato premiato con il Dubai International Best Practices Award for Sustainable Development nella categoria Urban Regeneration and Public Spaces. Costituito nel 1995 durante la Conferenza internazionale dell’ONU di Dubai per volontà dello sceicco Maktoum Bin Rashid Al Maktoum e giunto alla sua 13° edizione, il Premio mira a valorizzare le iniziative che hanno avuto un impatto positivo sul miglioramento della qualità della vita delle persone, guidando lo sviluppo delle città del futuro. Il premio è promosso da UNHABITAT, programma delle Nazioni Unite per un'urbanizzazione socialmente e ambientalmente sostenibile, e la Municipalità di Dubai.

Dopo 15 anni di promozione dell’uso del sale iodato l’Italia è ‘iodosufficiente’, con una forte diminuzione dei rischi legati alla carenza nutrizionale di iodio, primi fra tutti il gozzo e la sua evoluzione in gozzo nodulare, anche se qualche criticità ancora rimane per la nutrizione iodica in gravidanza. - Si è potuto inoltre confermare che il programma nazionale di iodoprofilassi è sicuro.

Abbigliamento, calzature, cosmetici e giocattoli: questi articoli da regalo fanno parte delle liste dei desideri di molti consumatori durante le festività e nell’attuale periodo dei saldi. Tuttavia, pur generando ogni anno un fatturato di centinaia di miliardi di euro nell’Unione europea, questi beni di consumo sono anche soggetti a contraffazione, che può comportare gravi problemi di salute e sicurezza per i consumatori. Le merci contraffatte in questi settori costano 16 miliardi di euro in termini di vendite annuali a chi fabbrica prodotti autentici, sottraendo di conseguenza quasi 200mila posti di lavoro all’economia legale.

Si è conclusa la missione del Presidente Renzo Piraccini e Cecilia Marzocchi dell’ufficio estero, di presentazione di Macfrut agli operatori e alle organizzazioni in Nigeria, negli stati Lagos e Ogun. La missione è stata possibile grazie alla collaborazione dell’ufficio ICE Agenzia di Lagos diretto dal dott. Maurizio Ferri. La Nigeria è il più popoloso Paese dell’Africa con oltre 200 milioni di abitanti e il settore agricolo rappresenta un terzo del suo Prodotto interno lordo.

All’Università di Ferrara si colmano i divari e il soffitto di cristallo inizia a incrinarsi. Mentre secondo l’ultimo rapporto dell’Anvur, in Italia, le studentesse che si iscrivono a un corso di laurea in una disciplina scientifica (Stem sta per Science, Technology, Engineering and Mathematics) restano una esigua minoranza, nell’Ateneo ferrarese la quota supera il 50 per cento e il trend è positivo. Secondo i dati elaborati da Unife, negli ultimi tre anni le donne immatricolate hanno superato il 60 per cento, e quelle iscritte nell’anno accademico attuale in un corso di laurea Stem sono più del 63 per cento. Se si considera il numero di studentesse delle materie scientifiche del 2022, la quota supera il 54 per cento.








Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework